SSC Napoli - rassegna stampa

Vacanze finite, ora tanto lavoro e i rinforzi giusti

Sono finite le vacanze per il Napoli. Anche se c’è ancora il Capodanno da festeggiare, gli azzurri da oggi tornano al lavoro (domani arrivano i sudamericani per completare il gruppo). Maurizio Sarri non vede l’ora di riabbracciare i suoi ragazzi per continuare ad insegnargli calcio. Quello bello, lo stesso che ha permesso alla squadra azzurra di esprimersi a certi livelli dalla quarta giornata di campionato in poi. Fosse stato per il toscano, avrebbe lavorato anche durante la pausa ma Higuaìn e company avevano bisogno di tirare il fiato. Troppe le gare giocate fino alla sfida vinta con l’Atalanta (ben 24), tanta la crescita fatta ma non è stata abbastanza per aggiudicarsi certi incontri molto facili sulla carta che avrebbero potuto regalare per un po’ di tempo in più la vetta della classifica. Vuole fare il salto di qualità Maurizio Sarri. E per farlo ha un assoluto bisogno di completare la rosa che De Laurentiis gli ha messo a disposizione a luglio scorso. Non ha mai fatto richieste l’allenatore di Figline Valdarno, è sempre rimasto concentrato sul pezzo evitando di creare polemiche. Sicuramente, però, nell’ultima settimana avrà parlato tanto con Giuntoli. Si sarà sentito pure con Aurelio De Laurentiis che non ha lesinato promesse in occasione della presentazione del film di Natale e degli auguri ai tifosi. Ha ammesso che sta lavorando per due rinforzi imminenti e uno per giugno da comprare già adesso. Il mercato prima di tutto, dunque. Con la consapevolezza di prendere calciatori utili al modus operandi di Sarri. Il massimo sarebbe prendere un difensore centrale e una mezzala sinistra che già conoscono il campionato italiano. In questo modo non si dovrebbe aspettare molto tempo per utilizzarli. Il sor Maurizio è molto meticoloso quando allena e non butta nella mischia il primo arrivato. Basti pensare che Strinic e Chalobah hanno dovuto attendere un bel po’ prima di essere utilizzati a pieno regime in Europa League. Naturalmente se Giuntoli dovesse chiudere un affare con qualche stellina europea non si tirerebbe indietro Sarri. Anzi, sarebbe ben lieto di accogliere nel suo gruppo di big altri due elementi molto forti capaci di fare la differenza al momento opportuno. Inutile dire che dovranno aspettare lo stesso perché, almeno in campionato, l’undici base non si tocca. Impossibile rivoluzionare un team che ha scalato la classifica dopo un inizio in salita riuscendo a chiudere il 2015 da secondo in classifica. Da gennaio, però, gli impegni saranno tanti e sia in Europa League che in Coppa Italia non si potranno fare molti esperimenti come in precedenza. Non ci sarà più un Napoli1 e un Napoli2 ma solo il Napoli. Quindi, i due gruppi si dovranno mischiare senza perdere troppo la fisionomia iniziale. I nomi che si fanno sono tanti. Giuntoli non si è perso un appuntamento. Ha parlato con Andrè Gomez, Rabiot, Klaassen, Kramer, Poli, Vecino e tanti altri. Deve solo trovare la migliore occasione per piazzare il colpo vincente. Oggi risulta difficile fare un investimento di venti milioni di euro per il gioiello del Valencia o per il giovane del Paris Saint Germain. Ma con accordi ben precisi si può tranquillamente accontentare tutti. In primis Sarri che da oggi riprenderà ad impartire le sue lezioni con tanto di sigaretta in bocca e tuta da lavoro. È un operaio del calcio che vuole arrivare in paradiso il toscanaccio. Con un Higuaìn così scatenato tutto è possibile, a patto che anche gli altri faranno bene il loro mestiere. Perché uno solo non può vincere tutto ma può trascinare i suoi compagni a lottare per vincere.

Il Roma

About the author

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di CalcioNapoli24, alfredopedulla.com ed è attualmente caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web

Add Comment

Click here to post a comment

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie