I NOSTRI MAIN SPONSOR

SSC Napoli - rassegna stampa

Corbo: “Hamsik e il retroscena del gol: schema originale di Sarri”

E’ quanto scrive Corbo su La Repubblica

Scrive Antonio Corbo nel suo editoriale per La Repubblica: Entrava la storia, ma il Napoli ne straccia le ultime pagine. Il Benfica gira l’Europa trascinando tutto il peso della sua tradizione. Sembra che il tempo non sia mai passato. La tecnica è elevata, ma pari alla lentezza del gioco, cadenzato. Il palleggio diventa vanità, il fitto 4-4-2 indovina solo nel finale gli spiragli giusti. L’ottusa bellezza della sua manovra si infrange subito, su un calcio piazzato del Napoli. Un corner, provato e riprovato nel laboratorio Sarri. Uno schema originale nella sua coreografia. Sarri e il suo arguto staff avranno studiato in video la disposizione dei portoghesi sui corner. Controllano a zona, in linea orizzontale. Il Napoli schiera a distanza i suoi giganti, i più temuti. Maksimovic subentrato ad Albiol infortunato, Koulibaly e Milik, ovvio. Nell’area piccola invece si ferma l’insospettabile Hamsik, quasi finge indifferenza. Scatta invece dove nessuno se l’aspetta: verso la palla che dalla bandierina arriva tesa, ad altezza della sua cresta nera. Il capitano la sfiora, deviandola alle sue spalle, in rete. Classico gol d’incontro che trovavano nel primo palo gli specialisti di una volta, l’uruguaiano Ettore Puricelli o più vicino nel tempo, Peppe Massa nella stagione ruggente di Vinicio a Napoli. Su questo gol si decide tutto, perché il Benfica insiste nel palleggio con una difesa slabbrata: è il Napoli ad acquisire il dominio del gioco imponendo un ritmo più alto. Si arriva al quarto gol del Napoli prima che Rui Vitoria, allenatore dal cognome stonato ieri, intervenga per un imprevisto consiglio: fa cenno ai suoi di star calmi. Calmi sul 4-0? Non lo sono certo i tifosi, che in numero inferiore al lusso dell’evento, quarantamila o forse più, aprono la grande festa. Che attenua le tensioni negli ambienti ostili al presidente. De Laurentiis dalla Cina aveva però dato segnali di pace abbassando i prezzi fin dalla partita con la Roma, annuncio diffuso prima della Champions, con perfetto tempismo. Il punteggio si è gonfiato con il crescente volume di gioco. Bene gli esterni Callejon e Mertens, che firma una doppietta, protagonista della serata, al punto da subire gli aggressivi complimenti del rivale di ruolo Insigne, il biondo monello di Frattamaggiore si schioda dalla panchina per saltargli addosso. Bene anche Hamsik ed Allan, peccato che l’altro mediano Jorginho si macchi di un errore fatale, regalando a Goncalo Guedes l’assist per il primo dei due gol del Benfica nel finale. Non mancherà a Sarri la soluzione per mettere nel terzetto centrale Zielinski con Hamsik e Allan. Si spostano i monumenti, può essere inamovibile l’incerto Jorginho? La giostra dei cambi crea un calo di tensione. Koulibaly e Ghoulam entrano in cronaca offrendo il raddoppio che irrita Sarri e gela i tifosi, un brivido che non cancella l’impresa.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di CalcioNapoli24, alfredopedulla.com ed è attualmente caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Categorie