I NOSTRI MAIN SPONSOR

SSC Napoli - rassegna stampa

Corbo: “Da avaro tiranno a generoso imprenditore”

Il suo pensiero…

Antonio Corbo scrive su La Repubblica: Alla favola triste del tiranno avaro mancavano le ultime pagine. Un giorno all’improvviso, come cantano i tifosi, Aurelio De Laurentiis si è innamorato dell’altra parte di se stesso. Ha buttato via la leggenda che ormai avanzava: solo lui sa vincere senza essere tifoso, solo amministra risparmiando fino all’ultimo euro, solo lui antepone i bilanci ai sentimenti. Un giorno all’improvviso, ieri mattina, Aurelio De Laurentiis si è rivisto negli articoli più critici. Con la stizza di chi sfila in un lunapark davanti agli specchi deformanti, ha reagito. Ma questo non sono io, si sarà ribellato; questo non è il mio Napoli che sembra sfasciarsi nell’odio, avrà borbottato pensando a quei pochi giornalisti che lo osservano senza fargli mai sconti. Si sarà detto: ora spiego io a tutti chi veramente sono, anzi lo spiegherà per me proprio Sarri. Non il presidente del Napoli, ma il consumato uomo di cinema ha scritto le ultime pagine del copione: dal bianco e nero di una trama neorealista è passato ad un kolossal che fa urlare il geniale ma tenebroso Maurizio Sarri: «Mi ha trattato ancora meglio di uno della sua famiglia». Dall’esasperata immagine di cinico imprenditore De Laurentiis riappare come i tifosi speravano. Il magnate generoso e grato che premia l’artigiano di solenne umiltà, quel Sarri che riscatta il deludente biennio del professor Rafa Benitez riportando il Napoli in Champions, la squadra ad una quotazione superiore di cento milioni, Higuain sulla stella più alta d’Europa, il fatturato a livelli quasi pari al fascino di un club con sei milioni di tifosi nel mondo. Nella svolta improvvisa di Aurelio De Laurentiis, neanche il tempo di richiamare il capo della comunicazione in sede, c’è la geniale del personaggio. Sembrava strano non si trovasse qualcuno che sapesse mediare tra il presidente attendista ed il tecnico vincente che bolliva nell’ira dell’attesa. Molto avrà influito Cristiano Giuntoli, manager sanguigno diverso dai suoi pallidi colleghi. Moltissimo, lo stesso De Laurentiis, guidato dalla buona luna nei suoi chiaroscuri d’umore. Il Napoli torna a splendere nel suo azzurro. Che legga subito la cronaca delle ultime ore Gonzalo Higuain. Tranquillo. La sua festa è ancora qui, e non è mai finita.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di CalcioNapoli24, alfredopedulla.com ed è attualmente caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie