I NOSTRI MAIN SPONSOR

SSC Napoli - primo piano

Sarri: “E’ un piacere allenare questo gruppo. La Juve non ci interessa, pensiamo solo alle prossime nove partite”

                                                                       Le sue parole

Alla vigilia della sfida di domani sera( ore 18:00) tra Napoli e Genoa, Maurizio Sarri ha parlato pochi minuti fa in conferenza stampa. Ecco quanto evidenziato:

“Higuain sta bene e sembra completamente recuperato, ieri ha svolto l’ allenamento con i compagni. La squadra sta bene ma affrontiamo un  Genoa  in salute reduce da due vittorie di fila; sarà una sfida complicata.
Non guardiamo  alla Juve, ci interessano solo le prossime nove partite e dobbiamo fare il massimo.
Questo gruppo deve sognare, le nostre motivazioni nascono appunto dai nostri sogni. E’ un piacere per me allenare questa squadra e sono contento che si divertano, non dimentichiamo che questo sport è un gioco.
Non amo lo “spezzatino”, sono per la continuità;  in primavera è antisportivo giocare alle 18:00 o alle 12:30.
Sono contento di quello che stanno facendo Insigne e Jorginho ma dipende tutto da Conte. Penso sia una vittoria personale del centrocampista, probabilmente si esprime meglio in questo ruolo ma ha qualità eccelse sia in fase di impostazione che in quella di recupero nonostante la scarsa fisicità.
Il San Paolo può essere un valore aggiunto, spero di aver trasmesso la giusta mentalità alla squadra perché sarà una partita dura contro una squadra che sta bene fisicamente .
Preferisco pensare solo alle prossime 9 partite, questo finale di campionato mi “arrapa”, vengo dalla gavetta e non mi preoccupo del futuro: il mio futuro sono le 9 partite.
Il Genoa è in grandissima condizione fisica e mentale,   squadra intensa, aggressiva e di grande fisicità. Al Dovremmo stare allerta.
Dobbiamo dare tutto per non avere rimpianti a fine stagione, all’ ultimo tireremo le somme con la consapevolezza di avere dato il 100%.
All’ andata il Genoa riuscì a portare la partita sui propri binari, ci concessero delle opportunità solo dopo un calo di intensità da parte loro.
Il mondo è cambiato negli ultimi 20 anni, più si urla più si viene considerati. Penso però che la nostra politica sia quella giusta, forse è il momento sugli urlatori. Mi piace dire se c’è un errorre o meno ma finisce lì, alla fine si accetta l’ errore dell’ arbitro anche se condiziona la partita.
Sugli inserimenti di Callejon vi faccio notare che l’ 85% dei cross vengono effettuati sul primo palo, abbiamo meno caratteristiche per essere pericolosi sul secondo.
Sono molto affezionato a questo gruppo, ma di figli ne ho uno e già mi basta, pensa 25.  I tifosi sono straordinari e riescono a fornirci una marcia in più.
Il mio mestiere non è dare voti al mercato: Regini si sta ambientando bene, Grassi ha perso condizione  fisica a causa dell’ infortunio e sta recuperando; è un ragazzo di buona prospettiva prospettiva che può esplodere nel giro di pochi anni”.

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie