Lanciano Calcio Serie B

BARI-V.LANCIANO 1-0, “SAN NICOLA” ANCORA TABU’ PER I FRENTANI

Quarto stop in altrettante gare disputate al “San Nicola” per la Virtus Lanciano nella gara odierna persa contro i galletti di misura grazie alla gemma di Valiani al 42’. Si tratta anche della quarta gara consecutiva senza reti segnate da parte della formazione frentana, che, tuttavia, non ha nel complesso demeritato nella gara odierna, dove la formazione di casa ha fatto valere le sue maggiori individualità. I pugliesi volano in classifica a quota 14, mentre i frentani rimangano fermi a quota 6. Sabato al “Biondi” arriva il traballante Como, per una sfida che sa già di salvezza.

LA CRONACA 

Bari-V. Lanciano è la gara valida per la settima giornata di andata del campionato cadetto. La formazione di casa cerca punti pesanti per legittimare le sue ambizioni di alta classifica, mentre i frentani cercano di sfatare il tabù San Nicola: 3 sconfitte in altrettante gare disputate in Puglia. Questo il negativo score in dote agli abruzzesi. Il Bari scende in campo con il modulo 4-2-3-1: Rosina agisce alle spalle dell’unico terminale offensivo, l’ex Pescara Maniero. Rispondono i frentani con il loro classico 4-3-3: Di Francesco, Ferrari e Di Matteo, formano il tridente offensivo. Arbitra Marini di Roma.

Al 4’ azione improvvisa del Bari, con palla recuperata da Rosina, che serve De Luca, il cui tiro viene bloccato in due tempi da Casadei.

Al 9’ sugli sviluppi di un corner, Di Matteo di testa mette i brividi alla difesa pugliese.

Al 16’ perfetto stop di Ferrari, che entra in area e si libera, ma il suo tiro viene deviato in corner da un difensore bianco-rosso.

Ottimo inizio frentano, con la squadra di D’Aversa che è scesa al “San Nicola” con grande personalità.

Al 25’ Rosina viene atterrato in area frentana: vibranti proteste pugliesi, ma per l’arbitro tutto regolare.

Al 34’ Bari in vantaggio con una perla di Valiani, che con un destro a giro dal limite dell’area trova l’incrocio dei pali. Bari-V. Lanciano 1-0. 

Al 38’ Ferrari viene atterrato in area in maniera piuttosto netta. L’arbitro, abbastanza incredibilmente, lascia correre.

Il primo tempo finisce con i pugliesi in vantaggio grazie ad una gemma di Valiani. 

Al 49’ ottima combinazione sull’asse Rosina-Maniero, con l’ex Pescara che prova con una rovesciata ad impensierire il portiere Casadei, con la palla che si perde sul fondo.

Al 56’ ancora Bari con Maniero, il cui shot da fuori area viene deviato in angolo da Casadei.

Seconda frazione dai ritmi più blandi, con il Lanciano che non riesce ad impensierire la difesa barese.

Al 35’ Lanini, da poco entrato, crossa dalla sinistra, Guarna esce a vuoto, ma Padovan non trova il tap-in vincente.

Nei 3’ di recupero, Mammarella su punizione sfiora la reti del pari, ma senza fortuna.

La gara finisce con il risultato di Bari-V. Lanciano 1-0.

BARI: (4-2-3-1): Guarna; Sabelli, Di Cesare, Contini, Del Grosso; Donati (41′ st Porcari), Valiani; Defendi, Rosina (43′ st Di Noia), De Luca (25′ st Sansone); Maniero. 

All. Nicola

A disp: Micai, Romizi, Di Noia, Sansone, Gentsoglou, Rada, Petropoulos, Donkor, Porcari

 

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Casadei; Pucino, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Ze Eduardo, Bacinovic, Di Cecco (26′ st Crecco); Di Francesco (33′ st Lanini), Ferrari (14′ st Padovan), Di Matteo.

All. D’Aversa

A disp: Aridità, Turchi, De Silvestro, Rigione, Vastola, Padovan, Paghera, Lanini, Crecco

 

Arbitro: Marini di Roma 

Rete: 34′ Valiani

Ammoniti: Sabelli, Valiani, Defendi

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie