Roma - news

ROMA DA PSICOANALISI, MILAN IN CRISI: QUANDO UNA SFIDA HA TANTO DA RACCONTARE

Allenatore nuovo, difensore nuovo, terzino nuovo, ds nuovo, dg nuovo, stadio nuovo, preparatore atletico nuovo, presidente nuovo … i tifosi della Roma vorrebbero cambiare tutto. Qui, però, l’acquisto più urgente da fare sembra essere quello di uno psicoanalista. E che sia pure uno bravo, perché la squadra di Garcia ha evidenti limiti psicologici prima ancora che di equilibrio tattico sul campo. “Perché subiamo tutti questi gol? E’ un problema complicato da risolvere, una volta si tratta di errori individuali che non provengono mai dallo stesso giocatore, una volta ci abbassiamo troppo ma forse la ragione di tutto questo va cercata più in profondità. Probabilmente c’è il fantasma di quanto successo negli appuntamenti precedenti . Tuttavia sono convinto che sia sufficiente un click, una partita in cui saremo avanti sul tabellone riuscendo a resistere fino alla fine per archiviare definitivamente questa storia” dice oggi il mister ai giornalisti. Insomma, 9 gol subiti negli ultimi finali di gara ed una fragilità mentale prima ancora che strutturale hanno ormai allontanato dalla vetta i giallorossi, che pur rimanendo quinti in classifica, si son visti rosicchiare due punti da Juve, Napoli, Fiorentina ed Inter (tutte vincitrici nel turno precedente) scivolando a 6 punti di distanza dalla prima della classe. I capitolini, però, non sono gli unici a ritrovarsi ad un bivio: pure Mihajlovic è sotto scacco. Del resto lui non ci può contare sui Gullit, i Rijkaard e sui Van Basten di sacchiana memoria e deve fare di necessità virtù con i vari Honda, Cerci e pure Boateng, perché si sa, Galliani è un romanticone ed i ritorni in grande stile li ha sempre graditi (leggi Shevchenko, Kakà, Balotelli). Due squadre che hanno smarrito le loro certezze, due allenatori sulla graticola e pure un filone di calciomercato in comune completano il quadretto: a Sabatini piace il milanista El Shaarawy e per tutta l’estate ha tenuto banco la telenovela che ha portato Alessio Romagnoli in rossonero per ben 25 milioni di euro. Sarà pure la partita degli ex: i fischi di quel che rimane dell’Olimpico saranno tutti per il difensore di Anzio, reo di aver preferito starsene all’ombra della Madunina anziché del Colosseo, ma non è l’unico. La formazione di Miha pullula di ex romanisti: da Mexes a Bertolacci, da Menez a Cerci non si può certo dire che questa sfida non sarà sentita dagli uomini che scenderanno in campo.

La sensazione è che il risultato sarà nefasto per l’allenatore che soccomberà. Garcia o Mihajlovic? Chi verrà buttato giù dalla torre? Staremo a vedere. L’appuntamento è di quelli imperdibili, domani alle 20 e 45 allo stadio Olimpico.

Claudia Demenica

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie