juvestabia - news

Juve Stabia-Casertana: analisi e probabile formazione

Aria di derby al Menti di Castellammare dove andrà in scena il match tra i padroni di casa della Juve Stabia e la Casertana.

La forte amicizia che lega le due tifoserie fa presumere un cospicuo numero di tifosi ambo le parti. I falchetti arrivano sicuramente meglio al derby dall’alto degli 8 punti conquistati finora e la vetta della classifica condivisa con Paganese e Benevento. Il tecnico dei rossoblu Romaniello dovrà fare a meno del solo Diakitè e potrà dunque disporre la sua formazione tipo con giocatori importanti come Gragnaniello, Idda, Negro, gli ex Stabia Murolo e Agyei, Alfageme e gli stabiesi Tito e De Angelis.

La Juve Stabia, invece, arriva in estrema emergenza, sia numerica che di morale. Il pareggio della Paganese al 95′ sabato scorso è stato un duro colpo da digerire per le vespe, che sono ferme a 4 punti in classifica dopo 4 giornate, frutto di una vittoria, un pari e due sconfitte. Ciullo arriva ancora una volta con gli uomini contati date le assenze di Maiorano, De Risio, Nicastro, Bombagi e Ripa.

Il tecnico ex Martina Franca dovrebbe disporre in campo i suoi con un offensivo 4-3-3 con Russo in porta, Cancelotti, Polak, Migliorini e Contessa in difesa, Carrotta, Obodo e Favasuli a centrocampo e il tridente composto da Vella, Gomez e Arcidiacono. Non ci sarà ancora, per motivi burocratici, il neo arrivo Celin, attaccante brasiliano ex Volyn Lutsk Metalurg, club della massima serie ucraina. Nella passata stagione la rosa allestita dal ds Logiudice riuscì ad imporsi sia al Menti che al Pinto sulla Casertana. Alla terza giornata fu Vella ad espugnare lo stadio casertano, mentre al Menti ci pensó Jidayi a regalare i tre punti alla sua squadra.

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie