I NOSTRI MAIN SPONSOR

juvestabia - news

Fontana: ”Akragas squadra pericolosa. Lavoriamo per migliorare” VIDEO

Gaetano Fontana

Per la consueta conferenza stampa della vigilia del match di domani alle ore 14.30 al Menti tra Juve Stabia e Akragas, si è presentato in sala stampa il tecnico delle vespe Gaetano Fontana.

Ecco le sue dichiarazioni:

“Dobbiamo lavorare su quello che ci dice il campo. Il campo, ad Andria, ci ha detto che sbagliamo in alcune cose e noi lavoreremo su di esse. Può capitare di scivolare e non bisogna attaccare Liotti. Abbiamo peccato di concentrazione e lo abbiamo pagato, non deve capitare più. Liotti sta giocando a causa dell’infortunio di Liviero e bisogna ringraziarlo per l’impegno, sta giocando più di quanto era previsto. Capita a tutti di sbagliare, l’importante è lavorarci e superare questi errori.

I calci da fermo sono uno dei nostri difetti, dobbiamo alzare la concentrazione in quelle occasioni, sono episodi che ti permettono di vincere o perdere una partita. Dobbiamo sicuramente migliorare su questo aspetto.

Infortuni?

La situazione sta peggiorando, abbiamo altri assenti ma sono sicuro che chi ha giocato meno ci darà una mano. La rosa è ampia e mi aspetto tanto da tutti i miei giocatori. Qualcuno avrà la possibilità di farsi vedere in queste gare, è un’occasione d’oro per tanti.

Calo fisico?

Teniamo sotto controllo gli atleti, questa cosa la escludo totalmente. La causa della sconfitta è stata giocare il calcio che volevano loro discostandoci dalla nostra idea di gioco. Abbiamo parlato e lavorato di questa cosa.

Akragas?

Ha fatto grandi cose contro le big e ci aspettiamo una gara molto difficile contro una squadra ostica.

Zibert?

Ha la possibilità di giocare, sto facendo delle valutazioni insieme allo staff, decideremo all’ultimo minuto per evitare problemi. Zibert sa di avere la possibilità di farsi rivedere e non deve bruciare le possibilità che gli concederò. Per me ha un grande potenziale e sono sicuro che, con il lavoro, ci aiuterà.

Per domani mi aspetto grinta, cattiverà ed entusiasmo da parte dei miei ragazzi. Domani dobbiamo entrare in campo con la voglia di vincere dal primo all’ultimo secondo. Non importa il risultato ma la volontà e la prestazione.

Tifosi?

Dopo una sconfitta può subentrare paura e scetticismo ma così non si va avanti. Bisogna guardare avanti e superare le battute d’arresto e i passi falsi.”

copyright-vivicentro

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale