juvestabia - news

Cristina Cavallo: Occhio al terribile Nzola della Virtus Francavilla

cristina cavallo
Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione anche parziale dell opera, in ogni forma e con ogni mezzo in assenza della menzione della fonte.

L’intervento della collega Cristina Cavallo di canale 85 in diretta e in esclusiva al Pungiglione Stabiese.

Nel corso della trasmissione radiofonica di ViviRadioWeb, “Il Pungiglione Stabiese”, abbiamo avuto in collegamento Cristina Cavallo, collega di Canale 85; con lei si è parlato del match di oggi pomeriggio tra la Juve Stabia e la Virtus Francavilla.

La Virtus Francavilla pur essendo una matricola sta disputando un ottimo campionato, tant’è che nell’ultimo turno ha subito il pareggio ad Andria solo nei minuti finali:

Assolutamente sì. La Virtus Francavilla è considerata da tutti gli addetti ai lavori la squadra rivelazione di questo campionato di Lega Pro girone C. Probabilmente non è più considerata come matricola visto che gioca a viso aperto in casa o fuori casa senza guardare al blasone o alla classifica degli avversari. Mister Calabro sa bene che la Juve Stabia è una di quelle squadre che puntano alla vittoria di questo campionato e sicuramente fare la sua partita come è successo contro il Lecce o il Foggia. Domenica ad Andria le due squadre si sono annullate nei 90 minuti.

Nei minuti finali la Virtus si è un pò complicata la vita, e i locali hanno comandato sul piano del gioco e del fraseggio. Virtus che a mio avviso non è stata molto lucida come succede spesso nelle ripartenze, per cui tutto sommato il pareggio è stato il risultato più giusto.

Tra le fila del Francavilla milita l’ex Gianluca De Angelis, com’è il suo rendimento attuale?

Il suo è stato un avvio positivo. Conosciamo le sue potenzialità e a mio avviso potrebbe far di più per le sue spiccate caratteristiche e magari potrebbe essere più concreto in modo da sfruttare al meglio gli assist dei compagni di squadra. De Angelis potrebbe dare forfait per il match di sabato prossimo ed infatti ad Andria non è stato schierato in quanto risentiva di qualche problema muscolare.

Occhio al terribile Nzola M’Bala, un ragazzo ventenne, sta facendo parlare di se anche in Lega Pro, occhi puntati soprattutto dal Bari, va a segno facilmente e soprattutto porta dietro di se mezza difesa avversaria e riesce a trovare spazi per andare a rete.

Siamo sicuri che il tecnico Fontana avrà studiato la “terribile” Virtus Francavilla, annoverata tra le squadre rivelazioni di questo campionato.

Mister Fontana sta adottando il 4-3-3, come gioca invece il Francavilla e come interpreta la partita?

Sin dal suo esordio qui a Francavilla mister Calabro gioca con il 3-5-2, la squadra adotta uno stile di gioco simile alla Juve Stabia, impostato sull’agonismo tattico, cercando di fare sempre la partita sia in casa che fuori casa provandoci in diverse occasioni, sebbene poi siano arrivate sconfitte immeritate.

In queste ultime gare il gioco di Calabro è stato leggermente più cauto, tecnicamente non è la squadra che si chiude in difesa e lascia giocare l’avversario a prescindere se si tratta del Catanzaro o della stessa Juve Stabia. C’è sempre questo atteggiamento molto propenso al gioco e secondo me sabato le due compagini daranno vita a una gara spettacolare.

Ci saranno indisponibili e si può già ipotizzare ad una probabile formazione?

Sicuramente non ci sarà Faisca che ad Andria ha rimediato una doppia ammonizione, per cui salterà certamente la gara. Piccoli dubbi anche sull’impiego di De Angelis, mentre per il resto non ci sono al momento indisponibili. Rientra dalla squalifica il portiere Casadei, espulso due giornate fa nel match casalingo contro il Catania, ma visto che il suo vice Albertazzi ben si è distinto ad Andria, non escludo un possibile ballottaggio tra i due, anche se l’esperienza di Casadei in match importanti di certo fa la differenza, in quanto spesso è decisivo nel salvare il risultato.

Quale è stato il momento della svolta dopo l’inizio in chiaroscuro?

Si è avuta dopo le iniziali quatto sconfitte consecutive. L’ambiente è rimasto unito in tutte le componenti iniziando dai vertici societari, passando sul piano tecnico: squadra e allenatore. Non c’è pressione da parte della piazza e quindi a Francavilla si può lavorare con serenità, tutto lo staff è rimasto unito e nell’immediato si è avuta la svolta, senza polemiche dando fiducia a mister Calabro. Da qual momento in poi la squadra ha ripreso coraggio dopo un periodo iniziale di appannamento.

Sì è visto a Francavilla una maggiore affluenza allo stadio dopo il trend di risultati positivi conquistati dalla squadra?

Lo stadio di Francavilla ha una capienza di 2000 spettatori, stadio piccolino e da rivedere nel prossimo anno per poter accedere alla Lega Pro. Al Giovanni Paolo II si ha quasi sempre il sold out, una cifra certamente non difficile da raggiungere che in parte va a ripagare l’impegno pofuso dalla società. La soddisfazione della società è tanta perchè allo stato attuale la Virtus Francavilla è l’unica squadra della provincia di Brindisi a militare tra i professionisti.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Si diffida dall’utilizzo e/o dalla riproduzione anche parziale del presente articolo senza citazione della fonte

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione anche parziale dell opera, in ogni forma e con ogni mezzo in assenza della menzione della fonte.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale