I NOSTRI MAIN SPONSOR

Juve Stabia - Primo Piano Giovanili Juve Stabia - Regionali

Sorteggio mini giovanissimi, Mainolfi: “Curioso che le nostre consorelle non ci siano, ho la mia idea”

Questo il sorteggio e le dichiarazioni di Saby Mainolfi

E’ stato composto il girone che riguarda i mini giovanissimi regionali della Juve Stabia, campionato che vedrà la Juve Stabia giocarlo sotto età con i nati nel 2004. Un dato che fa riflettere è la presenza, a livello professionistico, soltanto di due club: Napoli e Juve Stabia. Questo il girone:

Agrese, Aquilotti, Atletico Agro, Atletico Nocera, Millennium calcio Salerno, Nocera Superiore, San Vincenzo Scafati, Sporting Castel San Giorgio, Accademia C. Sorrento, Juve Stabia, Real Stabia, Sant’Aniello, Virtus Junior Napoli, Club Napoli, Azzurri Arl.

Di questo sorteggio ne abbiamo parlato con il responsabile del settore giovanile, Saby Mainolfi: “Sono usciti i gironi dei mini giovanissimi fascia B, l’ultimo campionato regionale che parte. Categoria 2003, noi giocheremo con 2004 e solo noi, insieme al Napoli, facciamo tutta la trafila. Mi meraviglia il fatto che tante società professionistiche soprattutto di serie B, non partecipino a questo campionato. Questo viene spiegato da un particolare evento: infatti, prevede la partecipazione dei 2004, un gruppo che meriterebbe maggiore applicazione tecnica in quanto si passa da un calcio a 9 ad un calcio a 11, le fondamenta del settore. Curioso che le nostre consorelle non ci siano. Io ho una mia idea: questo comporta che si vada troppo nello specifico delle scuole calcio e quindi non sei più selettivo, in quanto devi mettere dentro anche il bimbo che non ha qualità tecniche importanti. Mi lascia stupito, ma allo stesso tempo mi riempie d’orgoglio in quanto affianchiamo una squadra che sta disputando la Champions League come il Napoli.

La Juve Stabia affronterà tutti derby, so quanto queste gare sono importanti e che difficilmente si accetta la sconfitta, ma noi giochiamo sotto età e in squadra abbiamo aggregati anche 2005. Quindi, accetto, con professionalità ogni risultato, visto che quello che conta è la crescita dei ragazzi. Le altre società, secondo me, hanno paura di confrontarsi con altre realtà locali. La colpa resta sempre della Federazioni, in quanto se tu dai imput alle società professionistiche, vanno rispettati e non ti puoi iscrivere nei provinciali e superare così l’ostacolo. Perchè la Primavera deve farla una società di serie B o di A e non una di Lega Pro che lo meriterebbe? Andrebbero inseriti anche qui i coefficienti che consentirebbero di essere promossi o retrocedere tra Primavera e Berretti. Manca la mentalità di investire nel settore giovanile”.

a cura di Ciro Novellino

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di CalcioNapoli24, alfredopedulla.com ed è attualmente caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Categorie