I NOSTRI MAIN SPONSOR

juvestabia - editoriale

EDITORIALE – Juve Stabia, goditi il tuo Acchiappafantasmi gialloblè

Alessandro Mastalli

La gara contro la Virtus Francavilla ha segnato il ritorno alla vittoria della Juve Stabia; i ragazzi di Fontana hanno centrato una vittoria sofferta, forse la più sofferta della stagione, ma per questo ancora più bella e pesante.
La prodezza del giovane talento Mastalli ha raddrizzato una partita che sembrava stregata, trasformando la giornata in un vero trionfo. In un pomeriggio nuvoloso ed in un Menti desolatamente e, consentitecelo, vergognosamente semivuoto, ieri sembrava quasi di assistere ad una partita della Juve Stabia della scorsa stagione, con l’avversario pronto a colpire ed a far male le Vespe con poche idee.

Che la giornata non fosse per niente quella giusta lo aveva confermato suo malgrado anche Spider Ripa, facendosi respingere il tiro dagli 11 metri da un Casadei superlativo.
Il siluro di Alessandro “Magno”, partito ad ormai poco più di 10 minuti dal termine, ha aggiustato in ogni aspetto una giornata che aveva preso davvero una brutta piega. La rete, bellissima come al solito, del golden boy stabiese non ha solo tagliato le gambe ad un ottimo Francavilla, colorando di gialloblù i punti in palio, ma ha anche dissolto i fantasmi che, dopo l’amaro finale della gara contro il Lecce, ancora aleggiavano al Menti.

Il numero 24 della Juve Stabia con la sua conclusione vincente ha tolto per un attimo la casacca gialloblù, per indossare la tuta che i protagonisti del famoso film “GhostBusters” indossavano per eliminare i fantasmi contro i quali erano chiamati a scontrarsi. La saetta di Mastalli è stata efficace quanto i dispositivi usati dagli Acchiappafantasmi del film per eliminare gli spiriti nemici. Per questo il giovane Mastalli, dopo essersi guadagnato soprannomi “storici” quali “Magno” ed “Il Magnifico”, ieri è diventato l’Acchiappafantasmi gialloblè.
La prodezza di Mastalli ha poi dato conferma definitiva ad un dato importante che da qualche domenica era sotto i nostri occhi: l’efficacia delle Vespe dalla distanza.

Fateci caso, quattro reti sulle ultime cinque della Juve Stabia sono arrivate grazie a conclusioni dalla distanza: Mastalli con la Casertana, Izzillo con il Lecce, Capodaglio nello scampolo di match di Matera e ieri, nuovamente, il talento scuola Milan.
A ben vedere Fontana ha a disposizione una batteria di “arcieri” di assoluto valore: Mastalli, appunto, Izzillo, Capodaglio, senza dimenticare Marotta, Sandomenico e Zibert.
La possibilità di sfruttare le conclusioni dalla distanza è sfuggita forse agli occhi di molti, alla luce del fraseggio e del tiki taka propositivo di matrice sarriana tanto caro a Fontana. Le ultime partite hanno pero dimostrato che quando le difese avversarie sono ben chiuse o, semplicemente, non c’è la giusta lucidità per fraseggiare a tutto campo, le Vespe hanno a disposizione un’arma sorprendente quanto efficace: la soluzione dalla distanza.

Allargando un po’ il nostro sguardo, c’è da constatare che la giornata di ieri, dopo la rete di Mastalli, ha preso definitivamente una piega diversa. Anche i risultati delle dirette avversarie della Juve Stabia non possono che aver fatto piacere alla banda di Fontana. Il Foggia si è infatti fatto bloccare dalla trasferta di Reggio Calabria, dove anche le Vespe hanno perso punti; nel big match di giornata invece il Matera ha strapazzato in trasferta il Lecce con un secco 0 – 3. Adesso la Juve Stabia guida la classifica insieme al Lecce con 32 punti, avanti al Foggia che segue con 31 punti ed il Matera a 29. Pesa però la partita che Matera e Juve Stabia devono proseguire e che potrebbe, in un verso o nell’altro, stravolgere le distanze.
Nell’attesa del recupero, la Juve Stabia deve pensare a sé, con la certezza di poter contare anche su un Acchiappafantasmi.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale