Calcio - Eccellenza campana Ischia

Promozione-La Nuova Ischia cala il tris al Quartograd e ritorna a sognare…

Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione anche parziale dell opera, in ogni forma e con ogni mezzo in assenza della menzione della fonte.

 

Di Simone Vicidomini

La Nuova Ischia ritorna a vincere dopo l’ennesimo passo falso della settimana scorsa in casa dell’Oratorio Don Guanella. La squadra isolana vince al “Mazzella” sul risultato di 3-0 con il Quartograd e ritorna a sperare per la vittoria del campionato,in virtù del pareggio di oggi nello scontro tra Bacoli Sibilla e Monte Di Procida. Una gara dominata sin dai primi minuti da parte dei gialloblu,contro un Quartograd ad un passo dalla salvezza diretta. Nel primo tempo ad aprire le marcature è stato Matarese. Nella ripresa è andato in gol prima Marano e poi a chiudere definitivamente il match ci ha pensato il solito Arcobelli,sempre più leader di questa squadra. La squadra di mister Isidoro Di Meglio con la vittoria ottenuta si porta a solo due lunghezze dal Monte Di Procida secondo in classifica e a -4 dal Bacoli Sibilla.  Mister Isidoro Di Meglio si affida al 4-3-3 e deve fronteggiare le assenze di Gianluca Saurino (squalificato) e Camorani (infortunato). La difesa resta invariata con Errichiello, Chiariello, Di Costanzo e Silvitelli davanti a Mennella. A centrocampo spazio a Ciro Saurino, Marano e Prestopino, mentre in attacco c’è il debutto di Trani dal primo minuto,che viene preferito a Cuomo con Matarese a destra e Arcobelli centrale. Primo del fischio d’inizio della gara viene osservato un minuto di silenzio per la scomparsa dell’ex Presidente dell’Ischia Calcio Roberto Fiore.

La Sintesi. Passano appena 30 secondo e  gli isolani potrebbero già passare in vantaggio, lancio lungo di Matarese in profondità per Arcobelli che allunga per Trani che solo davanti a Liguori ma sbaglia clamorosamente ciccando il tiro.  Al 3′ prova a rispondere il Quartograd -cross dalla sinistra di Capuano per Rizzo che colpisce di testa, sul quale Mennella è costretto ad un super intervento rifugiandosi in corner. La Nuova Ischia, nella prima parte della gara,è padrona del campo e costruisce varie occasioni da gol. Al 23′ si sblocca il match: lancio lungo per Arcobelli, che aggancia e pesca con il contagocce l’inserimento di Matarese che con il sinistro va ad incrociare e a superare il portiere avversario,con la sfera che termina nell’angolino basso. Dopo il vantaggio maturato, la squadra gialloblu va vicino al raddoppio. Al 27′ cross di Trani con Arcobelli che ci prova di testa,ma il suo tentativo è debole. Al 35′ sempre il bomber della squadra isolana ci prova,con un tiro dal vertice destro ma il portiere è bravo a deviare in corner. Al 38′ ci prova Saurino Ciro con un colpo di testa su un calcio piazzato dalla trequarti battuto da Marano,il suo tentativo sembrava indirizzato in porta,ma la sfera arriva a Prestopino che però non riesce a sorprendere l’estremo difensore ospite. La prima frazione di gioco si conclude sul risultato di 1-0 per i padroni di casa.  Nella ripresa mister Isidoro Di Meglio è costretto al doppio cambio: Errichiello deve uscire  per problemi alla schiena, al suo posto entra Del Deo e Filosa (al posto di Matarese)  in virtù della regola degli under,da schierare in campo. Tante occasioni sprecate dall’Ischia che non riesce a chiudere la pratica. Al 6′ ripartenza di Filosa,cross sul secondo palo per Trani che dribla un’avversario ma la sua conclusione termina fuori. Al 12′ punizione dai 20 metri battuta da Ciro Saurino che disegna una parabola perfetta con l’impressione che la sfera si depositi nel set,ma il pallone si stampa sulla traversa,l’azione continua con un cross dalla sinistra per Arcobelli in area che a pochi passi manda alto di poco. Al 22′ un episodio chiave gira a favore della Nuova Ischia: De Vivo, già ammonito, trattiene Arcobelli (lanciato in porta) a limite dell’area; doppio giallo e quindi espulsione per il capitano del Quartograd. L’uomo in più non può che favorire ulteriormente gli isolani. Il raddoppio arriva al 31′: azione personale di Marano che dribbla praticamente tutta la difesa e supera Liguori. Lo stesso Marano dopo il gol segnato è costretto ad uscire per una piccola botta rimediata proprio sull’azione che ha portato al gol,al suo posto entra Paradiso. Al 38′ l’Ischia cala il tris è chiude definitivamente il match: il neo entrato Filosa si invola sulla fascia destra e cross al bacio per la testa di Arcobelli che questa volta non sbaglia e può finalmente esultare con i propri compagni,ma sopratutto va ad  abbracciare il compagno Filosa per l’assist vincente. Nel finale il Quartograd resta addirittura in nove, per l’espulsione diretta di D’Ascia su un fallo commesso ai danni di Trani nella metà campo. Al 40′ ancora Filosa cross dalla destra sul secondo palo per Trani che aggancia e tenta la conclusione verso la porta,con la sfera che viene deviata in corner. Sugli sviluppi del corner,respinta corta da parte della difesa con il pallone che arriva a Ciro Saurino che da fuori area ci prova,il suo tiro sfiora il palo. E’ l’ultima azione del match da segnalare. La Nuova Ischia vince 3-0. La settimana prossima dovrà dimostrare di giocarsi il campionato fino al termine della stagione proprio nello scontro diretto in casa del Monte Di Procida. Sognare non costa nulla…basta crederci fino alla fine!

Nuova Ischia 3
Quartograd 0
Nuova Ischia: Mennella, Errichiello (1’st Del Deo), Silvitelli, Prestopino, Chiariello, Di Costanzo, Trani, Saurino C., Arcobelli, Matarese (1’st Filosa), Marano (31’st Paradiso). In panchina Telese, Oratore, Capuano, Cuomo. Allenatore Isidoro Di Meglio
Quartograd: Liguori, Scotellaro (16’st Bianchetti), D’Ascia, Saady, Baiano, De Vivo, Torino, Maddaluno, Rizzo, Capuano (35’st Monda), Nasti (29’st Di Criscio). In panchina Marini, Di Criscio, Bianchetti, Monda, Iossa. Allenatore Fabio Amazzini
Arbitri: Andrea Belluomo di Torre Annunziata; assistenti Autiero e Columbro di Ercolano
Reti: 23’pt Matarese , 31’st Marano , 38’st Arcobelli
Note: ammoniti De Vivo (Q), Rizzo (Q), Arcobelli  espulso al 22’ De Vivo per somma di ammonizioni, al 39’st espulso rosso diretto D’Ascia; corner 6-5; spettatori 100 circa

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione anche parziale dell opera, in ogni forma e con ogni mezzo in assenza della menzione della fonte.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale