Ischia Calcio - news

ESCLUSIVA: ISCHIA, LONGO L’EX DI TURNO: ”Sono d’accordo con i tifosi, l’Ischia si deve allenare ad Ischia”

Lorenzo Longo: “l’esperienza in maglia gialloblu ha rappresentato una tappa indimenticabile della mia carriera fino ad oggi,sono stati due fantastici”.

L’attaccante scuola Bari di Alberobello,classe ‘94 appena 21 anni,arrivato nella stagione del 2012-2013 in serie D con la maglia dell’Ischia dove ha collezionato 26 presenze e realizzato 10 gol.Nell’anno successivo dopo aver vinto il campionato in Serie D con gli isolani l’attaccante disputò il suo primo campionato nell’ex serie C2 con 22 presenze e 3 gol contribuendo alla promozione diretta in Lega Pro unica dell’Ischia Calcio.Nella stagione scorsa ha indossato prima la maglia del Matera,squadra allenata da Mister Auteri dove non riusciva a trovare spazio dovuta anche alla forte concorrenza di altri giocatori in quel ruolo,per poi passare nel mercato di gennaio alla Paganese.Quest’anno una nuova avventura con la maglia del Melfi. Il giovane barese domenica sarà uno degli ex della partita.

<<Lorenzo domenica ritornerai a giocare allo stadio “Mazzella” contro l’Ischia, la tua ex squadra.Per te sarà una partita speciale o una gare come le altre?>>”Per me sarà una partita speciale,perché io ad Ischia ho trascorso due anni meravigliosi. Inizialmente sarò un po’ emozionato,però mi devo sempre comportare da professionista e dare il meglio di me stesso”. Se ti capitasse l’occasione di segnare,esulteresti?”Non esulterei mai e poi mai.Io ho rispetto per Ischia e per i tifosi ischitani.In due anni che ho trascorso lì mi hanno dato tanto.Ischia è la mia seconda casa…

<<Che ricordi hai in particolare quando indossavi la maglia gialloblu?>> “Uno dei momenti più belli è stata la vittoria e la promozione del campionato vinto in serie D.Noi quell’anno dovevamo salire per forza,avevamo una corazzata come squadra.Anche se quel campionato è stato difficile,perché c’erano altre squadre attrezzate per vincere come il Matera,il Bisceglie e il Gladiator.Per me quella è stata una stagione indimenticabile.

<<Domenica l’Ischia affronterà il Melfi,con una squadra un po’ decimata,tra squalifiche ed infortuni,ma il reparto dove ci saranno maggiori assenze e proprio quello offensivo,dove mancherà il trio delle meraviglie,composto da Mancino fermo per squalifica e Fall e Kanoute fermi ai box.C’è qualche giocatore che temi?>> “L’Ischia è una buona squadra.Non dobbiamo commettere l’errore di sottovalutarla per le assenze.Un giocatore che temo è Gennaro Armeno. Ci ho giocato due anni insieme ad Ischia,oltre ad essere un grande amico”.

<<Lo scorso anno ti sei diviso tra Matera e Pagani dove,con la squadra di mister Auteri non avevi molto spazio,dovuta anche alla forte concorrenza di altri giocatori in quel ruolo.Quest’anno per te una nuova avventura con la maglia del Melfi,come giudichi la tua stagione fin’ora?>>”Sono partito alla grande e spero di continuare così.A Matera non ho avuto spazio,perché sin dall’inizio non mi sono trovato bene.A gennaio quando sono passato a Pagani ho trovato il mio spazio,ma sono contento a metà della scorsa stagione.Quest’anno ho voglia di riscattarmi”.

<<Facciamo un salto indietro,ritornando a quando indossavi la maglia gialloblu.Come ci sei rimasto quando hai saputo che dovevi lasciare Ischia per tornare a Bari>>?”Sinceramente ci sono rimasto davvero male.Lasciare Ischia,non è stato assolutamente facile,anche perché ho tanti amici lì.Tornare a Bari però è stata un’occasione importante per me”.

<<Sono trascorsi un po’ di anni che hai lasciato l’isola,per fare nuove esperienze,però il popolo gialloblu ancora oggi ti porta nel cuore,perchè hai dimostrato tanto e spesso ti vorrebbero qui di nuovo a giocare.Anche se in questo momento ad Ischia si vive di una forte protesta dei tifosi gialloblu>>. “Io sto seguendo questa vicenda,che sta accadendo sull’isola e sono d’accordo con loro.So quanto amore forte nutrono per questa maglia,e hanno sempre il mio sostegno.L’Ischia si deve allenare ad Ischia.A loro gli auguro il meglio,perché sono una tifoseria fantastica.A me in due anni hanno dato tanto,e hanno dimostrato l’attaccamento alla maglia,non solo nella partite giocate in casa ma erano sempre presenti anche in trasferta a sostenerci.Io ancora oggi seguo l’Ischia”.

<<Mister Palumbo ha dichiarato in un intervista che noi andremo ad Ischia a giocarci la partita a viso aperto,senza fare barricate>>.”Noi cerchiamo di essere sempre propositivi.Il nostro atteggiamento sarà sempre lo stesso,come la scorsa partita in casa vinta con il Benevento.Ad Ischia verremo con l’obiettivo di portare i tre punti a casa.Un pronostico per domenica?”Non me la sento di fare pronostici-commenta Longo-che vinca il migliore.Il nostro obiettivo rimane la salvezza.Spero sia il Melfi che l’Ischia raggiungano la salvezza”.

Simone Vicidomini

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie