Ischia Calcio - news

BITETTO: ”QUESTO E’ LO SPIRITO GIUSTO PER RAGGIUNGERE L’OBIETTIVO, MERITAVAMO QUALCOSA IN PIU’”

ISCHIA. Inizia nel peggiore dei modi il nuovo anno per l’Ischia,che subisce la terza sconfitta consecutiva. Che peccato,sembrava quasi fatta per portare a casa un risultato positivo, dopo aver raggiunto il pareggio con il gol di Porcino,che tutto sommato la squadra meritava per la prestazione vista in campo. Per gran parte del match gli ospiti sono andati in netta difficoltà contro gli isolani,motivo della grande prestazione in campo offerta dalla squadra,rispetto alle partite precedenti di Matera e Catanzaro. Il tecnico Bitetto nel post-partita però sembra essere molto amareggiato. “Lo spirito è stato completamente diverso. E’ stata una partita molto combattuta,nella quale entrambe le squadre hanno tentato il tutto per tutto per vincere. Nessuno si sarebbe meravigliato se fossimo andati noi in vantaggio,cosa che non ci capita da parecchio tempo. Un paio di opportunità le abbiamo avute per andare in vantaggio,poi ci sono stati il rigore e il loro gol alla fine del primo tempo. Nella ripresa abbiamo iniziato i primi cinque minuti un po’ a rilento,poi abbiamo cercato di riaprire la partita”. Un’Ischia che ha saputo reagire con una grande prova di maturità dopo quel gol preso a pochi secondi dalla fine del primo tempo,con una squadra che vive un momento di grave difficoltà. A questa squadra però oggi sotto porta è mancato quel pizzico di lucidità in più sotto porta. “Il loro portiere ha fatto almeno due interventi miracolosi,soprattutto su quel tiro di Calamai che sembrava destinata in porta. Loro sono una squadra solida,che ha fatto pochi gol ma ne ha subito altrettanto pochi. D’altronde hanno individualità importanti con giocatori come Arrighini,Statella e Criaco e se gli concedi spazi ti mettono in difficoltà come hanno fatto nel secondo tempo,dove hanno avuto un paio di occasioni per chiudere la partita”.Il gol siglati oggi sono la dimostrazione che questa squadra soffre sui calci piazzati. “Quello è lo spauracchio che è dentro di noi,ma tranne in occasione del gol siamo stati sempre attenti. Purtroppo c’è Tedeschi che è molto alto ed è andato sopra tutti ed ha insaccato la palla di testa.Cosa dire di più ? E’ sempre il solito ritornello,ci mancavano anche in quest’occasione tanti calciatori. Ma abbiamo fatto una buona gara,nonostante l’infortunio di Mancino prima della gara. I ragazzi sono stati bravi ad interpretare la partita in maniera completamente diversa rispetto alla altre gare”. Durante la gara c’è stata una forte contestazione da parte dei tifosi nei confronti di Mancino,dove hanno messo in dubbio il suo infortunio prima dell’inizio della partita.”Mancino ha avuto questo problemino che purtroppo si è riacutizzato. Il problema c’è,poi dall’esterno a volte si creano anche delle false idee di quella che può essere la professionalità o meno di un calciatore.Noi siamo un gruppo che deve lottare fino alla fine,lo sapevamo. Anche oggi col Cosenza abbiamo perso,di sicuro non meritatamente rispetto a qualche partita precendente.E’ un gruppo che dovrà lottare fino all’ultima giornata di campionato,anche perché non ci saranno interventi sul mercato se non degli scambi.Il gruppo è questo ,io e il mio staff dovremo mantenerlo sempre in allerta. So bene che è brutto perdere e iniziare anche il nuovo anno con una sconfitta,ma lo spirito è quello giusto che ci porterà a lottare fino alla fine. Tutte quelle aspettative iniziali sono state messe da parte”.

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie