I NOSTRI MAIN SPONSOR

Calcio - Eccellenza campana Ischia

Eccellenza-Il Real Forio batte 3-1 il Mondragone e salvezza quasi raggiunta

Un’altra importante vittoria per il Real Forio. In uno stadio “Calise” vuoto a causa del provvedimento del Giudice Sportivo che ha costretto i biancoverdi a giocare a porte chiuse, il Mondragone si arrende nel finale ai ragazzi di mister Impagliazzo. Nel primo tempo la squadra casertana aveva sbloccato la gara al 24′ con Cafaro, poi Chiaiese era riuiscito a trovare il pari al 41′. Nel secondo tempo la squadra di Amorosetti ha subito la migliore forma fisica degli isolani, che prima hanno trovato il 2-1 con Calise (su punizione) all’81’ e poi il definitivo 3-1 di De Felice a partita finita. La gara è terminata tra gli applausi dei tifosi appostati nelle proprietà confinanti con l’impianto sportivo, a dimostrazione del fatto che il pubblico foriano ci tiene eccome a questo Real Forio. Tre punti d’oro per la salvezza diretta che ormai è davvero ad un passo, Chiaiese e compagni meglio non potevano arrivare all’appuntamento col Barano. Sabato prossimo, al “don Luigi Di Iorio” ci sarà, infatti, il derby ischitano. A dirigere l’incontro è stata la signora Rosa Fiume Giallo di Ercolano ed è forse la prima volta che al “Calise” arbitra una donna. Il fischietto rosa ha tutto sommato ben diretto la sfida, di sicuro la sua prestazione non ha nulla a che vedere con quanto visto la scorsa settimana in quel di Procida. Da segnalare il gemellaggio tra Real Forio e Mondragone che anche questa volta ha visto le due società scambiarsi prodotti tipici locali prima della gara come avviene ormai da anni. Sono queste le scene a cui vorremmo assistere ogni domenica.

LE FORMAZIONI. Impagliazzo deve rinunciare ai due calciatori di maggiore esperienza – Mora e Trofa – entrambi squalificati. Ancora infortunato Christian Iacono, mentre Sannino va in panchina per via del fastidio muscolare accusato in settimana. Nel  3-4-1-2 biancoverde, Francesco Iacono va a sistemarsi nei tre di difesa insieme a Di Dato e Calise con Sollo tra i pali. A centrocampo Vitagliano e Tony Costagliola sugli esterni, nel mezzo Conte e Fanelli con Chiaiese ad agire dietro le punte Castagna e De Felice. Mister Amorosetti schiera Lamin, Caiazza, Guadagno e Di Crosta davanti a Navarra. A centrocampo Aprile, Arenella e Basso: in avanti Cafaro, Matacena e Improta.

LA PARTITA. Le due squadre iniziano sin da subito ad attaccare. La posta in palio è alta e l’agonismo in campo c’è e si vede. Nonostante la grinta e l’approccio positivo di entrambe le compagini, la gara (equilibrata) si svolge prevalentemente a centrocampo. Poche sono le occasioni veramente importanti, ancor meno i tiri in porta; quasi mai i due portieri vengono chiamati in causa. Il primo brivido è per il Mondragone: al 6′ Castagna effettua un cross rasoterra, De Felice in spaccata non ci arriva di un soffio. La risposta del Mondragone arriva all’11’ con Cafaro che viene lanciato in profondità e va al tiro terminato poi non lontanissimo dalla porta di Sollo. Dopo un inizio più o meno spumeggiante i ritmi calano. Il Forio prova a rendersi pericoloso con De Felice e Vitagliano, ma le azioni terminano in un nulla di fatto. A sorpresa arriva, invece, il gol del vantaggio del Mondragone al minuto 24: su una punizione da centrocampo, la retroguardia biancoverde si fa trovare impreparata, Sollo esce male e Cafaro calcia praticamente a porta vuota sulla respinta corta della difesa foriana. I ragazzi di Impagliazzo sembrano subire psicologicamente lo svantaggio. Dopo il gol, il Mondragone prende coraggio pur non riuscendo a creare palle-gol rilevanti o comunque ad impensierire Sollo con qualche conclusione. Al 41′ arriva il pareggio del Real Forio: azione confusa al limite dell’area, i calciatori del Mondragone si fermano per un presunto fuorigioco, Chiaiese vede il portiere fuori dai pali e in rovesciata mette a segno l’1-1 tra le proteste della squadra casertana. Prima della fine del primo tempo, Conte prova la conclusione da fuori area, ma il pallone termina abbondantemente fuori. Nella ripresa il Mondrgone non sembra essere quello del primo tempo. Tanti errori in fase di impostazione permettono al Forio di creare diversi pericoli in ripartenza. Nei minuti iniziali, De Felice si presenta in area quasi a tu per tu su Navarra, subisce l’intervento di un difensore forse falloso, il fischietto rosa è lontano e lascia proseguire. Amorosetti si accorge che qualcosa non va e sostituisce Lamin in evidente confusione. Impagliazzo prova a mescolare le carte prima sostituendo Tony Costagliola con Sannino e poi invertendo i due esterni Vitagliano e Castagna. Così come accaduto nel primo tempo, i due portieri non vengono praticamente mai impegnati. Il Forio, però, sembra avere più gamba e i presupposti per andare in vantaggio ci sono tutti. Per l’ultimo quarto d’ora, Impagliazzo manda in campo anche Lorenzo Costagliola (al posto di un opaco Castagna). Ma il 2-1 del Forio arriva su punizione al 36′ della ripresa: dal limite dell’area, Conte tocca il pallone per Calise che calcia un destro potente e preciso che si insacca nell’angolino. Il Mondragone prova il tutto per tutto e per poco non trova il pari nei minuti di recupero: su una punizione battuta lunga dai casertani, la difesa foriana respinge corto, il pallone finisce tra i piedi di Aprile che calcia nel cuore dell’area ma Sollo esibisce una parata che vale praticamente un gol. Nelle ultime battute delle gara, i ragazzi di Amorosetti provano l’assalto e finiscono per subire anche il terzo gol: De Felice, in contropiede, scarta il portiere mettendo a segno con un tocco facile facile la 14esima rete stagionale su cui termina la gara.  Il Real Forio sale a quota 33 punti, a +4 sulla Real Albanova e a +6 su Mariglianese e Mondragone con la Sessana che resta in scia a 22 punti.

 

REAL FORIO  3

MONDRAGONE  1

 

REAL FORIO: Sollo, Di Dato, Iacono F., Calise, Conte, Fanelli, Vitagliano, Costagliola T. (17’s.t. Sannino), Castagna (34’s.t. Costagliola L.), Chiaiese (45’s.t. De Luise M.), De Felice. (In panchina: Verde F., Boria, De Luise V., Verde T.) All. Impagliazzo

MONDRAGONE: Navarra, Lamin (10’s.t. Barra), Di Crosta, Aprile, Caiazza, Guadagno, Cafaro (23’s.t. Taglialatela), Matacena (43’s.t. Fusco), Improta, Arenella, Basso. (In panchina: Buonocore, Masiello, Russo, Suwaibou) All. Amorosetti

ARBITRO: Rosa Fiume Giallo di Ercolano (Ass. Luciano di Nola e Leonetti di Frattamaggiore)

RETI: 24′ Cafaro, 41′ Chiaiese, 81′ Calise, 90’+3′ De Felice

NOTE: Partita giocata a porte chiuse. Calci d’angolo 2-3. Ammoniti Conte, Fanelli (F), Caiazza (M). 3′ di recupero nel s.t.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale