I NOSTRI MAIN SPONSOR

Calcio - Eccellenza campana Ischia

Eccellenza-Il Procida si aggiudica il derby delle isole 2-1 al Real Forio

Il Real Forio perde il suo primo derby delle isole. I biancorossi si sono imposti per 2-1 . Al momentaneo vantaggio di Sperandeo, ha risposto De Felice su rigore. A dieci minuti dalla ripresa è poi arrivato il 2-1 di Roghi che Chiaiese e compagni non sono mai riusciti a recuperare. Poche occasioni da una parte e dall’altra, partita non spettacolare e giocata soprattutto a centrocampo. Un pareggio, forse, non avrebbe scontentato nessuno.

LE FORMAZIONI. Mister Impagliazzo resta fedele al 3-5-2. Solita difesa davanti a Sollo composta da Mora, Calise e Di Dato. A centrocampo Conte (preferito a Fanelli) insieme a Sannino e Trofa con Vitagliano e Iacono F. sugli esterni. In attacco spazio a Chiaiese e De Felice, in panchina i fratelli Costagliola. Bruno Mandragora opta per il 4-3-3. Lamarra tra i pali, in difesa Lubrano, De Giorgi, Micallo e Signore; a centrocampo Coppola, Rinaldi e Annunziata; in attacco il tridente composto da Dodò, Sperandeo e Bacio Terracino.

LA PARTITA. Inizio di gara abbastanza brutto, squadre contratte e poco pericolose. Alla prima occasione utile, il Procida passa in vantaggio: l’errore di Calise in fase di impostazione permette ai padroni di casa di lanciare il solito Dodò sulla fascia, cross in mezzo e Sperandeo tira praticamente un rigore in movimento con il pallone che si insacca sotto la traversa. Il Forio è in partita e si vede. De Felice prova ad entrare in area,subisce una gomitata abbastanza evidente, ma l’arbitro lascia incredibilmente proseguire. Un minuto dopo, esattamente al 37′ l’azione si ripete, questa volta è Micallo a toccare De Felice. Intervento meno vistoso di quello precedente, ma l’arbitro (forse timoroso di aver sbagliato nell’altra occasione) assegna il penalty ai biancoverdi. Sul dischetto si presenta lo stesso De Felice, il giovane classe ’96 non sbaglia e mette a segno la tredicesima rete in campionato. Nel finale del primo tempo, alcune (non) decisioni arbitrali continuano a far discutere. Davide Trofa è lanciato il porta, il Forio si presenta quasi davanti a Lamarra in tre contro uno, ma il gioco viene fermato per un presunto fallo (molto dubbio) commesso da De Felice ai danni dell’unico difensore (Micallo) rimasto in copertura. Ancora  proteste dei ragazzi di Impagliazzo quando Dodò, a gioco fermo, volontariamente dà un calcio a Di Dato rimasto a terra. L’arbitro vede tutto, ma decide di ammonire Dodò (c’erano gli estremi per il rosso). La ripresa si apre nuovamente con un gol del Procida. Al 10′ Sperandeo serve con un filtrante Roghi (subentrato a Bacio Terracino), il quale supera Sollo con un diagonale. I ragazzi di Mandragora sfiorano poi il 3-1 sugli sviluppi di un calcio di punizione di Rinaldi che si avvicina all’incrocio dei pali. All’occasione dei biancorossi risponde il Forio con De Felice, il quale per due volte si fa stoppare da un miracoloso Lamarra: prima su un colpo di testa ravvicinato, poi sulla ribattuta Lamarra para anche il tap-in dell’attaccante biancoverde. Nel finale ancora episodi dubbi che fanno infuriare giocatori e dirigenti del Forio.Protagonista nuovamente Trofa, il quale subisce palesemente fallo, ma viene ammonito per simulazione davanti allo stupore di tutti (difensore del Procida compreso).  Il sig. Ambrosino di Torre del Greco completa la sua pessima prestazione con un’espulsione inventata ai danni di Nicola Mora. L’ex Napoli, a partita praticamente finita, chiedeva all’arbitro di far velocizzare i tempi con educazione e linguaggio pulito; l’arbitro, però, ha deciso di estrarre il cartellino rosso. Da segnalare, nei minuti di recupero, anche un’occasione sprecata dall’ex Lorenzo Costagliola (entrato nella ripresa, così come il fratello Tony).  Il derby termina sul 2-1 in favore del Procida. Squadra più forte e a dirlo è la classifica. Ma allo “Spinetti” il divario non si è visto, al contrario dell’arbitraggio oggettivamente discutibile che si è visto eccome. La corsa alla salvezza del Real Forio riprenderà domenica prossima (al “Calise”) contro il Mondragone.

 

 

ISOLA DI PROCIDA  2

REAL FORIO  1

 

ISOLA DI PROCIDA: Lamarra, Lubrano (24’s.t. Matrullo), De Giorgi, Annunziata, Micallo, Signore, Dodò, Coppola, Sperandeo, Bacio Terracino (1’s.t. Roghi), Rinaldi, (In panchina: Bardet, Romano, Granillo, Napolitano, Esposito) All. Mandragora

REAL FORIO: Sollo, Di Dato, Mora, Calise, Iacono F., Conte (19’s.t. Costagliola L.), Sannino, Trofa, Vitagliano (39’s.t. De Luise M.), Chiaiese (33’s.t. Costagliola A.), De Felice. (In panchina: Verde, De Luise V., Fanelli, Boria) All. Impagliazzo

ARBITRO: Ambrosino di Torre del Greco (Ass. Palomba e Robello di Torre Annunziata)

RETI: 13′ Sperandeo, 38′ De Felice (RIG), 55′ Roghi

NOTE: Ammoniti Dodò, Micallo, Signore, Sperandeo (P), De Felice, Trofa, Calise, Iacono F.. Espulso Mora (rosso diretto) al 90′

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale