I NOSTRI MAIN SPONSOR

Sud - terza pagina

FOTO e VIDEO – La scuola che diverte gli studenti: Istituto Comprensivo “Tommaso Anardi”, un progetto che piace

FOTO e VIDEO – La scuola che diverte gli studenti: Istituto Comprensivo “Tommaso Anardi”, un progetto che piace

“Lo studio è stato per me il rimedio principale contro i travagli della vita; non avendo io mai avuto un dispiacere che non mi sia passato dopo un’ora di lettura”, diceva Charles-Louis de Montesquieu. Lo studio è l’arma in più. La scuola, l’evoluzione di internet e dei computer, l’amore verso la cultura e la crescita generale degli uomini e delle donne del futuro. E’ quello che accade nelle nostre scuole, è quello che è accaduto anche quest’anno a Scafati, alla scuola Primaria plesso Santa Maria delle Grazie Istituto Comprensivo “Tommaso Anardi”.

Quando l’insegnamento diventa arte, diventa base e crescita per chi vuole diventare ‘grande’ ed essere il futuro, rappresentare ciò che sarà la vita del domani. I ragazzi si sono impegnati in un progetto, da inizio anno scolastico, di etwinning dal titolo: “Escher arte e geometria in gioco”, che prevedeva il lavoro duro e faticoso, ma bello e soddisfacente, della realizzazione di padlet e di storyjumper durante anche il percorso di scambio con altre scuole di altre nazioni, come, per esempio, quella di Pefki oppure il Colegio Hernandez di Villanueva de Castellon.

Il progetto inziale Escher : arte e geometria in gioco”, parte integrante del P.A.I., nasce dalla necessità di offrire agli alunni delle classi V l’opportunità di realizzare un percorso inclusivo in cui elementi cognitivo-disciplinari afferenti a: geometria, italiano, inglese, arte, tecnologia/informatica si coniugano con indicatori squisitamente educativo-formativi inerenti la convivenza civile e democratica. Dopo un avvio scolastico per cercare di comprendere dove poter migliorare la situazione generale, gli insegnanti hanno ritenuto opportuno intraprendere un percorso educativo-didattico che attraverso giochi, scoperte, discussioni, approfondimenti, riflessioni e disegni facesse sì che gli alunni potessero acquisire capacità di orientamento, riconoscimento, localizzazione, misurazione di oggetti nello spazio. L’obiettivo formativo era quello di affrontare le sfide del pluralismo e consentire a ognuno di trovare il proprio posto nella comunità primaria di appartenenza, dando allo stesso tempo gli strumenti per aprirsi alle altre comunità (UNESCO), mentre gli obiettivi educativi prevedevano la volontà di far sviluppare il senso dell’identità personale; essere consapevoli delle proprie esigenze e dei propri sentimenti; acquisire la capacità di controllare ed esprimere esigenze e sentimenti in modo adeguato; sviluppare la capacità di aver cura di sé, dell’ambiente e degli altri; sviluppare forme di collaborazione, cooperazione e solidarietà; sviluppare atteggiamenti responsabili e consapevoli; ssere consapevoli delle differenze ed averne rispetto. Gli obiettivi didattici erano quelli di dare loro un modo di apprendimento tale da padroneggiare tecniche di calcolo; risolvere problemi; riconoscere, rappresentare, analizzare, trasformare figure piane e solide; sviluppare ed esercitare la capacità di confrontare, misurare, operare con grandezze e unità di misura; comunicare oralmente e per iscritto in modo significativo e corretto; utilizzare e comprendere semplici messaggi in L2; utilizzare e variare il lessico nelle strutture morfosintattiche acquisite; dimostrare interesse per la cultura di altri Paesi.

L’idea di fondo era che il confronto, tramite internet, in lingua italiana ed in inglese, con realtà ambientali e culturali diverse, potesse essere volano per la mente e lo spirito e fosse sperimentato attraverso TwinSpace, email Google Doc e Skype, la trasferibilità, la fruibilità dei saperi acquisiti.

Obiettivo raggiunto, non resta che applaudire progetti tali da rendere facile, semplice, bello e gustoso lo studio. Ad Maiora!

Vi proponiamo i risultati ottenuti nel corso dell’anno scolastico:

Attività per mese

Novembre

1) Padlet dell’insegnante, presentazione della scuola e delle classi coinvolte

2) Padlet degli alunni, ogni alunno in lingua inglese, presenta se stesso.

3) Conoscere Escher – produzione di un power point in cui gli alunni, lavorando in gruppo strutturato secondo i criteri emersi dal sociogramma di Moreno,con metodologia flipped, ricercano notizie biografiche on line,costruiscono un testo in inglese rispondendo alle 5 WH questions, scaricano e caricano foto da internet.

4) Punti , linee e tassellazioni in libertà- produzioni grafiche e cromatiche

Dicembre

1) Mandala- origine, significato, costruzione, modalità di colorazione ( scelta e significato dei colori) , ricerche on line, produzione di artefatti cognitivi Metodologia flipped

2) produzione delle Christmas greeting cards e strutturazione di messaggi augurali in italiano e in inglese da inviare per posta agli alunni delle scuole partners.

3) Chat con gli alunni delle quinte dell’I.C,. “ Falcone” di San Giovanni La Punta , per conoscersi e scoprire le rispettive tradizioni natalizie ( dolci )

Gennaio

1) Dalle tassellazoini libere alle tassellazioni regolari: uso delle squadre, della riga, del compasso. Costruzioni , disegno geometrico di quadrettature, campiture, poligoni regolari. Le sfumature dei colori, lo spettro cromatico.

2) Alla scoperta della geometria euclidea. La biografia di Euclide ( ricerche on line di gruppo con produzione di artefatto cognitivo, secondo la metodologia flipped )

Febbraio

1) Maschere escheriane costruzione e realizzazione (tassellature, traslazioni e simmetrie ). Il simbolo del nostro Carnevale. Dalla tradizione alla innovazione: maschere , dolci, poesie.

2) Ricerche on line di gruppo con metodologia flipped su maschere tradizionali campane, dolci campani e poesie e filastrocche tipiche napoletane. Elaborazione e stesura di una originale poesia. Padlet degli alunni. Video della manifestazione del 24 febbraio e della chat con Bozzolo, Marano e San Giovanni La Punta.

Marzo

1) Coding carta-matita ( traslazioni e simmetrie ). Coding on line con Scratc – costruzione di figure geometriche

2) Chat con gli alunni delle quinte di San Giovanni La Punta

Chat con gli alunni della III media di Aci Bonaccorsi

3) Easter greeting cards. Composizione di poesie e messaggi augurali in inglese per le scuole partners

Aprile

1) Padlet condiviso in inglese con la scuola primaria di Pefki ( Grecia ) sulle greeting cards per Pasqua

2) Padlet sul proprio paese , scuola e classe

Maggio

1) Padlet in inglese condiviso con gli alunni del Collegio Hernandez di Villanueva

2) Chat con il Collegio Hernandez

3) Strutturazione di uno storyjumper in inglese

4) Invenzione del logo del progetto

5) Stampa del logo su Tshirt con la tecnica dello stencil

6) Preparazione del flash mob

Giugno

1) Flash mob ( manifestazione )

2) Chat in inglese con gli alunni del Colegio Hernandez

3) Padlet in inglese condiviso con gli alunni della scuola di Pefki sulle vacanze estive

4)Padlet in inglese condiviso con gli alunni della scuola di Pefki su progeto Escher

5) Disegno in contemporanea on linesu IDroo con alunni di San Giovanni La Punta, Aci Bonaccorsi, Merlara e Scafati.

Di seguito potrete trovare alcuni video del progetto, una ricca fotogallery ma anche gli indirizzi precisi per poter consultare i padlet realizzati dai ragazzi:

Padlet 1 – https: //padlet.com/mosca726/b4asm9lnpxgf

Padlet 2 – https:/padlet.com//arteducate/5ha0xmakxdim

Padlet 3 – https://padlet.com/arteducate/96kcw2l97h3j

a cura di Ciro Novellino

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di CalcioNapoli24, alfredopedulla.com ed è attualmente caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie