Politica Sud - politica

Salvini: “Sono qui per parlare con i napoletani”. Dalla prefettura l’ok per la sala alla Mostra d’Oltremare

Dalla prefettura l’ok a Salvini per la sala alla Mostra d’Oltremare. Salvini: “A Napoli in tanti vogliono ascoltarmi” Il sindaco De Magistris: “Mai detto non dovesse parlare”. 

Napoli, 11 mar.  E’ il sindaco di Napoli Luigi de Magistris a chiarire i motivi per cui sono circolate voci secondo cui c’erano ancora dubbi sull’utilizzo della sala della Mostra d’Oltremare per il leader della Lega Matteo Salvini. Il primo cittadino spiega: “Mentre vi parlo si sta facendo un verbale e consegneremo le chiavi a chi è stato delegato, da parte del governo del ministro dell’Interno e della Prefettura di Napoli, e daremo le chiavi della Mostra d’Oltremare”.

Noi, aggiunge, “non disponiamo più della Mostra d’Oltremare”. Il Comune ha, infatti, la maggioranza delle quote dell’Ente Mostra, motivo per cui ieri aveva fatto pressioni per negare la sala a Salvini. I toni di de Magistris sono simili a quelli dei centri sociali che questa mattina hanno parlato di “commissariamento della città da parte del ministro Minniti. “Vorrei si chiarisse una volta per tutte – incalza de Magistris – che l’amministrazione non ha mai detto che Salvini non potesse fare la manifestazione. Dal primo momento abbiamo detto che siccome Matteo Salvini fa politica e propaganda in maniera profondamente razzista, xenofoba e antimeridionale, rispetto a qualsiasi luogo (che anche indirettamente potesse comportare la potestà da parte dell’amministrazione) non avremmo dato alcuna autorizzazione”.

Il portavoce di Noi con Salvini Campania, Giancarlo Borriello, ha detto che “L’allestimento della sala procede regolarmente. Ci sono un po di ritardi a causa di quello che è successo ieri ma il clima è sereno”.

LEGGI ANCHE: I Terroni Uniti attendono Salvini: 30 artisti contro il razzismo in ‘Gente do sud’ (VIDEO)

Salvini vs De Magistris 

“Il dramma vero è il sindaco che dice che hanno ragione loro e dà del fascista a me”. Così in un’intervsita al Corriere della Sera, il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, torna sul caso delle contestazioni dei centri sociali contro l’iniziativa a Napoli. Salvini non esclude di querelare De Magistris. “Ma il punto – spiega – è un altro, i centri sociali cercano di impedirci di parlare in tanti posti. Ma io non ho mai visto un sindaco che getta la benzina sul fuoco. Mai. Mi spiace per i napoletani. Anche perché, a giudicare dai social media, c’è un mare di cittadini allibiti quanto me”.

“Andrò in tv da Gigi D’Alessio”

“Io – dice ancora – sono qui per parlare con i napoletani. E c’è chi è disposto ad ascoltare: al nostro incontro sono annunciate tremila persone. Ma è una cosa che va oltre. Molto probabilmente sarò ospite in una delle prime puntate dello show di Gigi D’Alessio che va in onda da Napoli. Made in Sud. E mi dicono, non so se è vero, che oggi potrebbe essere al nostro appuntamento anche Peppino di Capri”.

Salvini torna sul famoso episodio del coro contro i napoletani: “Io mi sono scusato con assoluta convinzione. Era davvero – ribadisce – roba di calcio”.

vivicentro.it/sud/politica
vivicentro/Salvini: “Sono qui per parlare con i napoletani”. Dalla prefettura l’ok per la sala alla Mostra d’Oltremare
askanews/Salvini: “A Napoli in tanti vogliono ascoltarmi”

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale