I NOSTRI MAIN SPONSOR

Sud - opinioni

Sosta e autorizzazione spazi riservati per privati

Spazio sosta carico e scarico
SULLA SOSTA REGOLAMENTATA RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Lettera a vivicentroIn questi giorni passeggiando per il lungomare, all’altezza dell’Hotel Miramare ho notato un cartello di segnaletica stradale con il quale si segnala che, in quel luogo, è stata istituita una zona riservata per la sosta di carico e scarico per i clienti dell’albergo.

In questa città già sono stati riservati spazi della sosta per acquisti in farmacia,per il rifornimento delle autovetture di carburante e scarico carburante al Corso De Gasperi, sottraendo  stalli per la sosta.

Tutto questo, a scapito degli automobilisti che si vedono sottratti gli stalli  per la sosta in violazione dell’ordinanza per la sosta che assegna determinati stalli.

Tutto questo anche in violazione di pareri contrari espressi dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti Direzione Generale della Sicurezza Stradale il quale ha ribadisco che non è possibile istituire area riservate.

Navigando in internet ho trovato una Ordinanza  del Comando Polizia Municipale di Giovinazzo Bari, il quale in relazione al parere espresso dal Ministero ha revocato l’ordinanza che istituiva gli spazi.

Una domanda sorge spontanea, ha Ragione la Polizia Municipale di Giovinazzo ?

Speriamo che qualcuno la legga e tragga le conclusioni.

Comune di Giovinazzo su stalli sosta

Grazie

Francesco Eresiarco ex Ispettore Superiore Pilizia Stradale

vivicentro.it/sud/opinione – Sosta e autorizzazione spazi riservati per privati

La normativa:

Gli stalli di sosta riservati al carico/scarico sono destinati a qualunque tipologia di veicolo (quindi, sia autoveicoli, sia autocarri, sia altri tipi di veicoli) che debba procedere alle operazioni di carico e scarico merci, limitatamente al tempo necessario per procedervi e dovrebbero inoltre essere regolamentati da una fascia temporale d’uso (Carico/scarico dalle ore x alle ore y per z tempo)
Una sosta prolungata e “inoperativa” (cioè mezzo semplicemente parcheggiato per propria comodità) determina la violazione d’uso che si compie, quindi, nel momento in cui il veicolo è lasciato in sosta, senza che ci siano indizi che si stia procedendo al carico/scarico di merci (Esempio: bagagliaio aperto, movimentazione di merci vicino al veicolo ecc ecc).

Ndr: DA QUANTO SOPRA si evince che il Comune ha facoltà di istituire zone di Carico e scarico merci ma che le stesse devono essere disponibili per tutti (ovviamente non per solo parcheggio) durante l’arco temporale della loro sussistenza.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie