I NOSTRI MAIN SPONSOR

Sud - cronaca

Pietrarsa: il sito ferroviario più antico del bel paese

pietrarsa san-giorgio-a-cremano

Pietrarsa e le sue contraddizioni

È il sito ferroviario più antico del bel paese, stiamo parlando della stazione di Pietrarsa che si trova sul confine tra le città di Portici e San Giorgio a Cremano.

Molti non sanno che la prima tratta ferroviaria è stata proprio Napoli-Portici, per la serie arriva il mistero buffo. Nel famoso sito ferroviaria vige il museo nazionale ferroviario di Pietralsa* semplicemente conosciuto come il museo dei treni. Molti cittadini ci segnalano un fatto insolito.

Nella stazione non esiste una biglietteria e quella elettronica è guasta oramai da settimane. I pendolari hanno segnalato a chi di dovere questo fatto insolito ma per adesso i pendolari hanno ricevuto il classico due di picche.

Gianluca Apicella

* Il Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa è un museo ferroviario ubicato tra le estreme propaggini della periferia orientale di Napoli, nel quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio, al confine con i comuni di Portici e San Giorgio a Cremano. Sorge in posizione adiacente alla stazione ferroviaria Pietrarsa-San Giorgio a Cremano.

Il museo ferroviario è stato realizzato laddove sorgeva il reale opificio borbonico di Pietrarsa, struttura concepita da Ferdinando II di Borbone nel 1840 come industria siderurgica e dal 1845 come fabbrica di locomotive a vapore. L’attività ebbe inizio con il montaggio in loco di 7 locomotive, utilizzando le parti componenti costruite in Inghilterra secondo uno dei precedenti modelli inglesi acquistati nel 1843. Il 22 maggio di quell’anno, Ferdinando II emanò un editto nel quale tra l’altro riportava: «È volere di Sua maestà che lo stabilimento di Pietrarsa si occupi della costruzione delle locomotive, nonché delle riparazioni e dei bisogni per le locomotive stesse degli accessori dei carri e dei wagons che percorreranno la nuova strada ferrata Napoli-Capua». Nel 1853 a Pietrarsa prestavano la loro opera circa 700 operai facendo dell’opificio il primo e più importante nucleo industriale italiano oltre mezzo secolo prima che nascesse la Fiat e 44 anni prima della Breda.

note da wikipedia

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie