I NOSTRI MAIN SPONSOR

Cronaca Sud - cronaca

Noemi Durini, ritrovato il cadavere in un pozzo. Il fidanzato confessa l’omicidio

Noemi Durini

Lecce – Noemi Durini, la 16enne di Specchia scomparsa dal 3 settembre scorso, è stata uccisa dal suo fidanzato. A dichiararlo lo stesso 17enne durante l’ultimo interrogatorio. Ha rivelato agli inquirenti il luogo dove ha occultato il cadavere: in un pozzo di Castrigliano del Capo, comune in provincia di Lecce, località San Giuseppe. Il corpo esanime era nascosto sotto dei sassi.

Il padre 41enne del giovane è indagato in concorso col figlio.

I genitori della ragazza hanno ricevuto la notizia mentre erano alla Prefettura di Lecce, dove era in programma una conferenza stampa in loro presenza.
Mamma Durini è stata colta da un malore ed è stato indispensabile l’intervento dell’ambulanza.

Ancora da chiarire il movente e le dinamiche dell’omicidio.
Una cosa é certa: Noemi, a soli 16 anni, sapeva bene di non vivere un rapporto sano, aveva capito la differenza tra amare una persona e, al contrario, abusarne. Il suo ultimo post su Facebook, la foto di una donna martoriata con la bocca tappata dalla mano di un uomo, ne è la prova. “Tu meriti amore, molto amore. C’è vita fuori da una relazione abusiva. Fidati!”, scriveva il 23 Agosto.

Post

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata a Castellammare di Stabia il 7 febbraio 1992.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale