Sud - cronaca

Castellammare – Scerbatura in Piazza Unità d’Italia, ci pensano i volontari

#CastellammareOpera, parte seconda. Due settimane fa vi raccontammo di via Plinio, dove i residenti si armarono degli attrezzi del mestiere e, soprattutto, di tanta buona volontà. Obiettivo: ripulire la strada, scerbare le aiuole, ripristinare gli arredi comunali. I volontari si sostituirono a chi di dovere per ridisegnare l’ambiente circostante donandogli una parvenza di ordine e pulizia.

Oggi vi riferiamo di una replica andata in onda in Piazza Unità d’Italia: la conferma (ove ce ne fosse bisogno) che in quel di Stabia ormai, oltre alle periferie, anche le zone più centrali possono ritenersi abbandonate dalle istituzioni. E ne hanno ben donde! Basti pensare che stamani, a titolo gratuito, un manipolo di extracomunitari, col supporto (morale, più che tecnico) di alcuni residenti, si è reso protagonista di un film già visto 15 giorni fa: diversi gli interpreti e la location, identica la trama. Si lavora in compagnia e le erbacce vanno via!

È bello assistere con una certa costanza alle iniziative che nascono dal basso. È triste prendere atto che si debba arrivare sempre a tanto. È assurdo che la latitanza istituzionale non faccia più notizia. #CastellammareOpera, galeotto fu quell’hashtag dell’ormai ex primo cittadino stabiese…

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie