Sud - cronaca

CAMPANIA – Vasto incendio nel Parco Nazionale del Vesuvio

Il rogo alle pendici del Vesuvio

Un vasto incendio appiccato nella zona di Terzigno sta creando grossi problemi alle autorità intervenute sul posto. Nonostante le tante ore di lavoro dei Vigili del Fuoco, il rogo è ancora ben lontano dall’essere sotto controllo.

Nella serata di ieri un vasto incendio è stato appiccato alle pendici del Vesuvio, nella zona del Comune di Terzigno e del Parco Nazionale del Vesuvio. La situazione, apparsa immediatamente difficile, è addirittura peggiorata e ben lontana dalla risoluzione.

Mentre ieri soltanto un elicottero era alle prese con le operazioni finalizzate a domare le fiamme, oggi sono ben visibili due elicotteri affiancati da due canadair con i quali si sta facendo il possibile per sedare l’enorme incendio.

All’ignoranza ed alla follia umana, con tutta probabilità alla base dell’incendio, si sono aggiunte le condizioni atmosferiche di oggi che non fanno altro che accentuare i danni. Il forte caldo e, soprattutto, il vento della giornata odierna costituiscono le condizioni ideali, purtroppo, per la propagazione delle fiamme.

Come ben si può notare dalle nostra foto, le dimensioni dell’incendio sono tanto ampie da essere perfettamente visibili anche dalla zona di Castellammare e Gragnano, città non vicinissime al luogo delle fiamme.

Nell’attesa che le Forze intervenute sul posto possano, si spera in tempi brevi, frenare definitivamente le fiamme, ancora una volta si fanno spazio le riflessioni circa la necessità di pene ancor più severe per i reati contro l’ambiente.

Ricordiamo che a norma dell’articolo 423 del Codice Penale l’incendio doloso è punito con la reclusione da tre a sette anni.

Raffaele Izzo

Credit Foto: Antonio Gargiulo – Emilio D’Averio

Riproduzione riservata previa citazione della fonte

 

About the author

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Add Comment

Click here to post a comment

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie