Nord - cronaca

Smog Milano, Legambiente: un problema della Lombardia intera

Legambiente sottolinea che “nel 2015 l’unica vera novità dell’inquinamento atmosferico in Lombardia è il ritorno dell’alta pressione: una presenza normale per il clima della Pianura Padana, riapparsa più solida che mai in questo inizio di inverno, dopo due annate piovose e turbolente in cui qualcuno si era illuso che lo smog fosse scomparso“.

“Niente di nuovo sotto il cielo lombardo: sempre la solita cattiva aria. E se Milano soffre, gli altri capoluoghi di provincia non stanno meglio: quasi tutti – a parte Sondrio e Lecco – da inizio anno sono già abbondantemente oltre i 35 giorni di tolleranza del superamento della soglia dei 50 microgrammi per metro cubo (un livello molto superiore a quello raccomandato dall’Oms per la tutela della salute pubblica)“. “La gravità della situazione sotto il profilo sanitario è affrontata in modo insufficiente dall’istituzione regionale, in particolare per quanto riguarda le due principali voci che concorrono maggiormente al peggioramento delle emissioni: trasporti e riscaldamento domestico“. Occorre “stimolare investimenti per far sì che in Lombardia cambi il modo di muoversi e di scaldare le abitazioni“.

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie