Isole - opinioni

”GOMMONE” DI SALVATAGGIO Lo Piano – Santarossa

Mamma Rai da Gennaio 2016 potra’ respirare a pieni polmoni, dormire sonni tranquilli, navigare in un mare di serenita’, pensare al proprio futuro sgombro da nuvole, arriveranno alcuni miliardi euro, un’insperato gommone di salvataggio per le sue asfittiche casse.

Tutto questo ben di Dio sara stanziato dallo Stato? vi sara’ stata un’elargizione popolare? si e’ potuto contare su una diminuizione degli stipendi dei burocrati? neppure a pensarci, a pagare il conto saranno come sempre i Cittadini Italiani.

I Fortunati :

Saranno “interessati” al prelievo tutti i Cittadini Italiani che per sfortuna, abbiano intestato a loro nome un contratto di luce, gas, acqua o telefonico, se poi sono proprietari di un’immobile peggio ancora, non avranno scampo. Se non paghi il canone, mamma Rai, ti potrebbe privare di qualcuno dei servizi prima elencati, ti potresti ritrovare solo per fare un esempio al buio pur avendo pagata la bolletta della luce. Questa bella trovata e’ del Primo Ministro Renzi, che ospite di Lucia Annunziata su Rai 3, ha fatto l’enunciazione, da Gennaio 2016 tutti i cittadini avranno una nuova “mamma” da accudire. Non e’ data la possibilita’ ai telespettatori di fare escludere dai propri circuiti televisivi le reti nazionali. Contrariamente per quanto avviene per tante altre reti che offrono a pagamento i propri programmi.

La vigliaccata di abbinare alla luce elettrica il pagamento del canone, sara’ stato frutto di qualche economista con un quoziente d’intelligenza superiore. Bisogna aggiungere solo per dovere di cronaca che riguardo alla Digital Tax, i grandi colossi del web Facebook e Google fino al 2017 non verseranno un centesimo dei loro  miseri profitti pubblicitari. Sarebbe bastato questo introito per non indebolire ulteriormente le classi piu’ deboli. 

In Italia vivono milioni di famiglie che devono fare salti mortali per far quadrare i loro bilanci, se una volta arrivavano al 20 d’ogni mese, oggi per la disoccupazione sempre in crescendo si vive alla giornata. E’ gia’ difficile fare la spesa giornaliera, molte famiglie anche quelle che una volta appartenevano al ceto medio vanno alle Caritas, tante altre sono costrette a convivere con l’abbassamento al 15 della propria potenza energetica, se non sono in regola con i pagamenti. Questo e’ un dramma sociale, lo Stato non ha ancora fatto nulla per le classi piu’ deboli, sicuramente trovera’ qualche misera soluzione di comodo ma non prima di nuove votazioni, dove tutti diventano piu’ buoni, promettono, promettono per poi non mantenere. Speriamo che la gente non si faccia mai piu’ abbindolare dai mascalzoni politici di turno.

Da Gennaio ogni famiglia avra’ un problema in piu’da risolvere, Renzi a tutto questo non ci pensa, sembra che viva nel mondo dei sogni, delle fiabe, partire  con il Jet della Presidenza della Repubblica, spendere 150 mila euro per un viaggio negli Stati Uniti, o spostarsi continuamente con elicotteri statali dai costi non meno elevati, e’ normale, come sono lontani i tempi in cui parlava di risparmio e di lavoro e di equita’ sociale. In pochi si sono resi conto che e’ a rischio la nostra Democrazia, ci stiamo pian piano avvicinando ad un regime dittatoriale.

Oggi Renzi continua a spadroneggiare, il popolo puo’ anche continuare a soffrire, l’importante e’ avere la leadership che gli permetta di continuare a governare.

Renzi, ha ridotto il canone da 113 a 100 euro, questo e’ vero, non sara’ stato certo per lui  un sudario, ma al tempo stesso ha allargato a dismisura la fascia dei paganti, in economia si chiama ridurre di poco, per aumentare a dismisura le entrate. 

Per accattivarsi le simpatie della Rai, ha portato su un piatto d’argento questa rivoluzione nel pagamento del canone, cosi’ tramite un semplice bollettino postale di facile lettura, saranno versati miliardi di euro. Finalmente gli amministratori Rai potranno spendere e spandere, mandare piu’ inviati speciali  nei continui viaggi del Premier e di tutta la coda al suo seguito, accattivarsi la sua amicizia, con qualche reportage in piu’. In politica se dai da mangiare, da vivere alla grande  non te lo ritroverai mai nemico.

Alla faccia della Spending Review.

I pacchi da un milione di euro nelle trasmissioni televisive “culturali” saranno triplicati, come le buste di caramelle  da dare ai bambini;  che peste lo colga chi afferma che in Italia la cultura arricchisce. 

Morale della brutta favola :

Ogni cittadino Italiano potra’ sentirsi fiero di aver contibuito con la “modica” somma di 100 euro, alla ripresa economica della nostra cara emittente televisiva nazionale . Renzi ieri in televisione nella mezzoretta a lui dedicata, ancora una volta ha (s)parlato di equita’ sociale, con questa geniale trovata tutti gli Italiani saranno costretti a pagare un canone iniquo quanto ingiusto. Ci dobbiamo aspettare altri pacchi dono da questo Governo? La strada per portare il popolo alla fame sembra giusta.

Declamazione Renziana :

 In Italia non ci saranno piu’ i furbetti del canone, parole di Renzi, viene la voglia di domandare anche quelli politici?, rispondiamo senza contraddittorio, quelli  non si estingueranno mai…….. viva L’Italia.

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie