Isole - cronaca LoPiano-SaintRed

Viva Maria !

Viva Maria_partenza_della_Vara_da_piazza_Castronovo
Messina, Citta’ dai monteplici e irrisolvibili problemi, da qualche anno e’ sempre stata attenzionata sia dalla Stampa Nazionale, che da varie testate giornalistiche europee. Prendendo a cuore le nostre problematicita’, tanti articoli  l’hanno resa famosa nel Mondo, in senso negativo.
La Processione centenaria della Vara (per la Madonna Maria), che si svolgerà, come ogni anno, il 15 Agosto nella Citta’ dello Stretto, e’ stata la miccia che ha acceso i fuochi, fra la Consigliera Ivana Risitano CMdB ( cambiamo Messina dal basso), e l’armatore Vincenzo Franza. Le parole pronunciate dalla consigliera Risitano, che hanno scatenato un putiferio politico sono state  : “L’arroganza e la volonta’ di controllo sulla Citta’ del piu’ grande Gruppo messinese sono venute allo scoperto”.
Fortunatamente ancora nessuno dei contendenti, e’ rimasto politicamente ustionato, potremmo gridare al Miracolo considerata la pericolosita’ del tema trattato.
Per la cronaca il Gruppo Franza gestisce la Caronte Tourist, un’azienda privata di traghettamento, che negli ultimi quarantanni si e’ arricchita tanto, da sentirsi indiscussa padrona politica di questa Citta’.
L’armatore Franza, non e’ piu’ disposto a scucire un centesimo per i fuochi d’artificio a conclusione della ricorrenza della Vara, se il Sindaco Accorinti non prendera’ le giuste misure e distanze contro la propria consigliera comunale Ivana Risitano, che si e’ permessa di esprimere giudizi negativi nei suoi confronti.
Nella sua “omelia”, Franza ha ricordato, tanto per non dimenticare, e’ da 10 anni che la Societa’ non si sottrae alla “collaborazione richiesta dall’Ente locale, in ragione del proprio radicamento nel tessuto sociale del territorio, e dell’intento di venire incontro ai sentimenti piu’ profondi dell’intera cittadinanza”.
in dialetto siciliano si userebbe il termine ” Ruttura I Coddu”, visto e considerato che e’ una festa prettamente religiosa, dei fuochi pirotecnici, se ne potrebbe tranquillamente fare a meno e non avere obblighi.
Il Sindaco Accorinti, ancora non ha preso una decisione, visto e considerato che nel Palazzo Comunale nun c’e’ un solo centesimo, potrebbe essere cosa giusta e meritevole che li anticipasse lui,e la sua Giunta, anche in virtu’ di non essersi mai decurtato lo stipendio, come aveva pubblicizzato in campagna elettorale.
A distanza di 3 anni dalla sua elezione, i portafoglii comunali, saranno sicuramente farciti, sarebbe  il momento giusto di uscirli dal forno delle banche,gridano a squarciagola i suoi oppositori politici.
Accorinti, da quando e’ stato innalzato alla “gloria” di Sindaco di Messina, ha dimostrato di essere come l’anima di una candela, si affievolisce giorno dopo giorno, si spegnera’ alla scadenza del suo mandato?, o un soffio di maestrale potrebbe agevolare quest’attesa?
In ogni caso, con o senza il ricatto di Franza, la Vara sara’ portata solennemente in processione con o senza la ”devozione Franziana”. Se poi al grido di Viva Maria, i fedeli, al posto dei fuochi artificiali, guarderanno l’effigie di Maria, la ricorrenza avra’ un senso piu’ liturgico.

vivicentro.it/isole/cronaca –  Viva Maria ! (Mauro Lo Piano – Saintred)

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie