I NOSTRI MAIN SPONSOR

Isole - cronaca

Violenze sugli anziani, sei arresti in una casa di riposo a Nuoro (VIDEO)

Violenza su anziani casa di cura a Nuoro
I Carabinieri avevano piazzato telecamere nascoste nell’alloggio “L’accoglienza”. Accusati di maltrattamenti e violenze la direttrice e cinque infermieri

NUORO – Maltrattamenti e violenze. Gli anziani e i disabili della casa di riposo “L’accoglienza”, nel centro di Nuoro, venivano trattati così dai loro infermieri. La polizia della città ha piazzato delle telecamere nascoste fra le corsie e ha emesso sei ordini di custodia cautelare per la direttrice e cinque operatori sanitari. Due persone sono finite in carcere e una agli arresti domiciliari. Per gli altri tre è previsto l’obbligo di dimora. Ma le perquisizioni degli inquirenti non sono finite, e l’operazione potrebbe estendersi ancora.

La direttrice della struttura è anche indagata per violenza e minaccia nei confronti dei dipendenti. Gli aveva infatti imposto di non parlare con gli inquirenti. La stessa struttura era già stata sequestrata dalla Polizia a giugno del 2015 per una serie di carenze igienico-sanitarie che poi erano state sanate.

A marzo un’operazione simile era stata condotta dai Carabinieri a Bazzano, in provincia di Parma. Sette persone erano state arrestate nella casa di riposo “Villa Matilde”, dove gli anziani erano costretti perfino a mangiare sul pavimento.

A febbraio altre misure cautelari avevano colpito 14 operatori del centro Aias (Associazione italiana assistenza spastici) di Decimomannu, accusati di percosse ai danni dei disabili.

Sempre a febbraio a Grottaferrata, in provincia di Roma, 10 operatori del centro per disabili “Eugenio Litta” erano stati arrestati perché malmenavano e strattonavano 16 ragazzi affetti da malattie neuropsichiatriche e motorie.

A marzo la Regione Liguria aveva proposto di installare delle telecamere obbligatorie in tutte le residenze per anziani.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie