I NOSTRI MAIN SPONSOR

Opinioni

Gomorra (Mauro Lo Piano)

Roberto Saviano scrivendo il libro ” Gomorra, Viaggio Nell’Impero Economico e Nel Sogno del Dominio della Camorra”, (10 milioni le copie vendute), non avrebbe mai potuto immaginre che avrebbe dovuto rinunciare forse per sempre alla sua vita da uomo libero.

Quando un Capitano dei Carabinieri tanti anni fa gli comunico’ che la sua vita era in pericolo, che le Autorita’ competenti gli avrebbero assegnato la scorta, Roberto Saviano aveva pensato che sarebbe stato un provvedimento momentaneo, poi tutto sarebbe tornato nella normalita’.
Oggi, a distanza di 10 anni vive giorno e notte sotto scorta armata, gli uomini che lo proteggono sono diventati per Roberto Saviano la sua nuova famiglia, con cui condividere gioie, dolori e momenti d’ansia.
Per lo scrittore le caserme di Polizia e Carabinieri sono le sue nuove case, nessuna possibilita’ di camminare tra la gente, guardare le luci dei negozi, mai fare 2 volte la stessa strada, ogni momento potrebbe essere quello buono per la eliminazione: la Camorra non si dimentica mai dei propri denigratori.
Questa odissea ebbe inizio quando, dal Palco di una manifestazione nella Piazza di Casal Di Principe, lo scrittore Saviano, ebbe l’ardire di fare i nomi di 2 boss, Antonio Iovine e Michele Zagaria, questa esternazione fu per Roberto Saviano, l’inizio della sua perdita della liberta’ di movimento.
Le verita’ sono scomode, fanno male, portano a processi con pesanti condanne, come nel processo “Spartacus” al centro del libro “Gomorra” scritto da Saviano, 16 furono gli ergastoli tra i vari esponenti delle cosche mafiose napoletane.
Per uno scrittore l’arma del pensiero molto spesso e’ piu’ crepitante di una mitraglietta, i suoi scritti resteranno a perenne ricordo di chi a rischio della propria vita, continua nel suo cammino di uomo libero.
Print Friendly, PDF & Email
Tags

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie