Economia

Draghi: pronti a usare tutti gli strumenti, Qe puo’ cambiare

Mario Draghi

Roma, 9 ott. – “Stiamo monitorando da vicino ogni rilevante nuova informazione e siamo pronti ad usare tutti gli strumenti disponibile all’interno del nostro mandato per agire, se necessario, in particolare aggiustando l’entita’, la composizione e la durata del programma di acquisto di asset”.

  Lo ha detto il Presidente della Bce Mario Draghi, in un comunicato diramato in occasione del meeting dell’Fmi in corso a Lima, in Peru’. “La ripresa ciclica nell’area dell’euro, che e’ cominciata piu’ di due anni fa, sta proseguendo. Il Pil reale e’ cresciuto dello 0,4% nel secondo trimestre di quest’anno, dopo essere salito dello 0,5% nel primo”. Il giudizio e’ del presidente della Bce, Mario Draghi, secondo cui “gli ultimi dati confermano che questo andamento in crescita proseguira’ nella seconda meta’ di quest’anno” e anche “guardando avanti, ci si attende che la ripresa continui”.

  Tuttavia, avverte il numero uno dell’Eurotower in una dichiarazione all’Imfc del Fondo monetario internazionale, “i rischi per la crescita rimango verso il basso, riflettendo in particolare le aumentate incertezze dell’ambiente esterno”. Mario Draghi invita i paesi con un alto indebitamento a fare attenzione a eventuali rialzi dei tassi. “Con i rendimenti dei bond soggetti ad un’alta volatilita’, in particolare i paesi ad alto debito devono fare attenzione ai rischi collegati a un’inversione di tendenza dagli attuali bassi tassi di interesse”. Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi in un comunicato diramato in occasione del meeting dell’Fmi in corso a Lima, in Peru’. 

Tags

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie