Cronaca

Raid francese in Siria colpisce un campo dell’Isis, Renzi: no a Libia-bis

Hollande: usati sei aerei, nessuna vittima civile

New York, 27 set.  – “Noi non facciamo raid o blitz. In Siria è importante evitare che si ripeta una Libia bis”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, parlando alla stampa italiana a margine dei lavori della 70esima Assemblea generale delle Nazioni Unite. Intanto la Francia ha colpito, nel suo primo attacco aereo in Siria avvenuto oggi, un campo d’addestramento dello Stato islamico (Isis) presso Deir Ezzor, nella parte orientale del Paese. L’ha annunciato il presidente francese François Hollande a New York. “Le nostre forze hanno centrato i loro obiettivi”, ha aggiunto il capo di stato, precisando che sono stati utilizzati sei aerei da guerra e assicurando che non ci sono state perdite civili. “Altri attacchi – ha detto ancora l’inquilino dell’Eliseo – potrebbero aver luogo, se necessario”.

Int2

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie