I NOSTRI MAIN SPONSOR

Cronaca

Coprifuoco a Bruxelles; non dichiarato, non voluto ma.. (VIDEO)

Sembra che nella Citta' vi sia il coprifuoco
Dolore e paura a Bruxelles
                                       Dolore e paura a Bruxelles Sembra che nella Citta’ vi sia il coprifuoco

Nelle vie del centro poche persone frettolosamente attraversano le strade, in pochi si fermano a guardare le vetrine, o a fare acquisti, le Piazze e i Parchi sono desolatamente vuoti, sembra che nella Citta’ vi sia il coprifuoco.

Paura a Bruxelles Sembra che nella Citta' vi sia il coprifuoco
Paura a Bruxelles

Bruxelles, 29 Marzo 2016, anche se uno splendente sole illumina la Citta’, l’atmosfera che si respira e’ spettrale.

In questi giorni, dopo gli attentati, per le strade di Bruxelles, non vi sono file ne assembramenti: ci si sposta poco con i mezzi pubblici, autobus e tram si prendono solo in caso di necessita’. La gente ha paura, si guarda con circospezione, si controllano i movimenti delle persone vicine, basta una busta, un pacco, una valigia incustodita, per far scattare l’allarme bomba.

Fino a qualche giorno fa a Bruxelles l’atmosfera era diversa, i turisti giravano per le strade, le piazze, i parchi, facevano shopping, i ristoranti, le pizzerie, i fast food erano sempre stracolmi di persone, Dopo gli attentati, i cittadini si sono resi conto che  ogni assembramento puo’ rappresentare uno stimolo per un nuovo attentato,
Oggi 30 Marzo, riapriranno tutte le linee delle Metro’, anche se in maniera limitata fino alle 19.00, mentre l’Aereoporto di Zaventem rimarra’ ancora chiuso, e non si ha nessuna certezza sulla sua riapertura, i danni che ha subito sono stati gravissimi. Si cerchera’ timidamente di tornare alla normalita’, il Paese e’ ancora scosso, troppe le persone trucidate da pazzi sanguinari, privi di qualsiasi umanita’.
Poi, vi e’ stato un forte calo nelle presenze di turisti, che preferiscono recarsi per i loro spostamenti in Paesi piu’ sicuri, anche’ perche’ gli Jihiadisti continuano nella loro martellante propaganda di morte,
Pietà a Bruxelles Sembra che nella Citta' vi sia il coprifuoco
Pietà a Bruxelles Sembra che nella Citta’ vi sia il coprifuoco

Solo nella Piazza del Palazzo della Borsa vi e’ un via vai continuo di persone che portano un lumino, un fiore, un disegno, un giocattolo, in ricordo delle 32 persone che sono state barbaramente trucidate nei vili attentati di Martedi’ nell’Aereoporto di Zaventem e Malbeek.

Purtroppo anche Piazza ‘Bourse’ e’ stata profanata, Domenica scorsa, 400 neonazisti ubriachi, hanno calpestato quel prato di fiori artificiale allestito per i morti degli attentati. Una esecrabile profanazione che ha impedito lo svolgimento della prevista marcia in ricordo delle vittime dei vili attentati del 22 Marzo.

vivicentro.it-cronaca-esteri / da Bruxelles Mauro Lo Piano – Saint Red : Coprifuoco a Bruxelles; non dichiarato, non voluto, ma …..

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie