Cronaca

Caos negli USA: nuova notte di proteste e scontri

'Black lives matter', le vite dei neri contano
'Black lives matter', le vite dei neri contano
Proteste e scontri, cinque agenti feriti nel Minnesota. Tensione anche in Louisiana e altri Stati Arrestato leader Black Lives Matter a Baton Rouge

Nuova notte di proteste negli Stati Uniti, dove le tensioni razziali restano altissime dopo l’uccisione di tre afroamericani da parte della polizia. Gran parte delle iniziative era sostenuta dal movimento ‘Black lives matter’, le vite dei neri contano. Tra le citta’ interessate Detroit, San Francisco, dove decine di persone hanno bloccato la rampa del Bay Bridge, e Denver, dove gli attivisti hanno programmato un sit-in di 135 ore, un’ora per ogni afroamericano ucciso dalla polizia quest’anno. L’ultimo caso a Houston, poi strage di agenti a Dallas.

Proprio a Dallas, scossa dall’uccisione di cinque poliziotti da parte di un un ex riservista afroamericano, il Dipartimento di polizia ha rafforzato le misure di sicurezza dopo l’avvistamento di un uomo con un maschera nera vicino al quartier generale. L’area è stata circondata dalle unità speciali ma dell’uomo non si sono trovate tracce. Sempre in Texas, a San Antonio, ignoti hanno sparato contro la sede del Dipartimento di polizia: fori di proiettili sono stati trovati su un muro della struttura e alcuni bossoli sono stati rinvenuti in una strada adiacente.

Le autorità della Lousiana, da parte loro, hanno annunciato di avere arrestato a Baton Rouge, la capitale dello Stato, uno dei più famosi attivisti neri dell’organizzazione Black Lives Matter, DeRay McKesson. Non si conoscono le ragioni esatte dell’arresto, verificatosi lungo un’autostrada locale, la Airline Highway, come ha costatato un giornalista dell’Associated Press.

A St. Paul, nel Minnesota. almeno cinque agenti sono rimasti feriti in scontri avvenuti con alcuni dimostranti. Le forze dell’ordine erano intervenute per far sgomberare l’accesso all’autostrada Interstate 94 bloccata dai manifestanti che protestavano contro la recente uccisione di due afroamericani nel Minnesota e in Louisiana. Gli agenti hanno usato lacrimogeni contro il corteo di almeno 200 persone che si è rifiutato di lasciare la zona. In un tweet, la polizia di St. Paul fa sapere che sono stati effettuati anche una serie di arresti, ma non ha precisato il numero mentre cinque agenti sono rimasti feriti dopo essere stati colpiti da pietre, bottiglie e petardi lanciati dai manifestanti.

Un altro nero ucciso dalla polizia a Houston

vivicentro.it/cronaca  redazione / agenzie Ansa/Agi / Caos negli USA: nuova notte di proteste e scontri

Categorie

YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Social

Categorie